Torna nella homepage
 
n. 87 novembre 2018
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:13 Dicembre 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
HomePage numero 87 >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
Sysform Ente di Formazione accreditato dal MIUR
Se vuoi realizzare il tuo giornale telematico... clicca qui
Le performance della Scuola italiana
Il nuovo lessico stenta ad entrare nelle classi
È di qualche giorno fa il nuovo rapporto del Centro di Ricerca Innocenti dell'UNICEF - Report Card 15 - dal titolo "Partire svantaggiati: La disuguaglianza educativa tra i bambini dei paesi ricchi", in cui si afferma che vivere in un Paese ricco non garantisce un accesso equo ad un'istruzione di qualità.
Sono stai classificati 41 Paesi membri dell'Unione Europea e dell'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) in base alla portata delle disuguaglianze a scuola a livello prescolare, primario e secondario. La notizia è stata riportata dalle maggiori testate giornalistiche, ponendo l'accento sul confronto con altri Paesi vicini (soprattutto Francia e Germania). Interessante, dal punto di vista del docente, è conoscere il posizionamento per utilizzare l'informazione ai fini del miglioramento della Scuola. Questi sono i dati: "Su 38 paesi ricchi, l'Italia è 13esima per più alto livello di uguaglianza nella scuola secondaria. È 15esima su 41 per tasso di accesso all'istruzione prescolastica e al sesto posto su 29 per migliori capacità di lettura nella scuola primaria".
Il rapporto si focalizza su due indicatori di disuguaglianza incentrati sui bambini e i ragazzi: l'indicatore a livello prescolare è la percentuale di studenti iscritti a forme di apprendimento organizzato un anno prima dell'età ufficiale di inizio della scuola primaria; l'indicatore per la scuola primaria (4° elementare, circa 10 anni) e secondaria (15 anni) è il divario nei punteggi relativi alla capacità di lettura tra gli studenti con il punteggio più basso e quelli con il punteggio più alto. Il posizionamento nella classifica dei quindicenni è l'indicatore principale del rapporto perché rappresenta il livello di disuguaglianza una volta arrivati alla fine dell'istruzione obbligatoria.

Nel suo articolo "Scuola, quella italiana è inclusiva. Ma per i ragazzi svantaggiati è sempre più dura", Salvo Intravaia riporta: "Alla primaria, tra i bambini più bravi e i compagni meno bravi intercorrono 166 punti del Pirls. Il paese più inclusivo in assoluto, l'Olanda, ne conta 155 punti di differenza, quello più diseguale, Malta, addirittura 232. Ma cosa rappresentano i 166 punti di differenza tra i bambini di quarta elementare italiani più bravi e quelli meno bravi? Un divario di due livelli di competenze, spiegano dall'Unicef che ha diviso gli alunni in quattro livelli: basso (400 punti), intermedio (475), alto (550) e avanzato (...
Editoriali - di: Rosci Manuela
vai al dettaglio....
Sysforlearnig_facebook_4 colonne

New sfoglia la rivista novembre 2018
New sommario novembre 2018
Registrazione_lettori_scuolapossibile
Corsi autunno 2018
Non è un lavoro per tutti
Giuseppe Ferrara, da steward a professore di lettere in un liceo
Parlando con Giuseppe Ferrara, docente di scuola superiore in un liceo di uno d...
L'intervista - di: Riccardi Barbara
vai al dettaglio....
barra didattica laboratoriale
Un compito lungo un anno
Progettare percorsi significativi di lettura ad alta voce
I primi mesi di scuola sono volati via e quanti impegni ci hanno già investito; uno fra tutti ha catturato, come ogni anno, l'attenzione e le energie dei docenti: il momento della progettazione e quindi della stesura del <...
Didattica Laboratoriale - di: Proietti Michela vai al dettaglio....
iscrizione corsi 3 righe
A come Albo
Connubio di parole ed immagini nel libro di Antonella Capetti "A scuola con gli albi illustrati"
"La forma dell'albo è affine alla forma del pensiero del suo lettore primo: i bambini conoscono la forma ed il senso delle cose in un'unica informazio-ne indistinta. Nella lettura dell'albo tutto ciò che compone il libro fa pa...
Didattica Laboratoriale - di: Ansuini Cristina vai al dettaglio....
Un regalo inaspettato
Incontro con l'autrice a scuola
Il 5 ottobre ho avuto il piacere di incontrare gli alunni della classe terza A della scuola primaria "Angeli della Città" di Roma (IC "Maria Montessori").
L'invito mi è arrivato dall'insegnante e dai bambini che stavano leg...
Didattica Laboratoriale - di: Russo Raffaella vai al dettaglio....
barra formazione
corso infanzia novembre
Immagine tratta da www.aiida.it (Associazione Italiana Infanzia nelle difficoltà di apprendimento)
Imparare a imparare nella Scuola dell'Infanzia
Esperienza di co-costruzione di percorsi e materiali per osservare, rinforzare e facilitare
Negli ultimi anni ho avuto l'occasione di confrontarmi con numerose insegnanti della Scuola dell'Infanzia, con le quali ho condiviso la responsabilità di aiutare bambini tra i due e mezzo e i cinque/sei anni, con ritardi o disturbi specifici di linguaggio. Nei nostri incontri finivamo spesso col parlare anche di tanti altri bambini, né seguiti né segnalati, ma che attiravano l'attenzione a causa dei loro comportamenti non in linea con l'età.
Proprio in quegli incontri informali, grazie a quegli scambi intensi e appassionati, ha preso forma il percorso che, anche quest'anno, propongo all'interno di quelli previsti dall'Associazione Sysform, dal titolo "La scuola dell'infanzia: il bambino costruttore".
Volendo utilizzare le parole delle Linee Guida della legge 170 del 2010, uno degli obiettivi del corso è identificare precocemente le possibili difficoltà di apprendimento e riconoscere i segnali di rischio già nella scuola dell'infanzia...
Formazione - di: D'Agosta Luciana vai al dettaglio....
barra inclusione
L'adattamento nell' apprendimento
Comunicazione, imitazione e condivisione: le nuove frontiere della scuola
Il comportamento dei bambini, nella fascia di età della scuola primaria, si riflette in azioni e interazioni che si inglobano in un apprendimento sociale.
Fin dalle prime fasi di sviluppo i bambini hanno una propensione a condividere delle azioni, che poi diventano ...
Inclusione Scolastica - di: Rollo Tiziana vai al dettaglio....
Prepotenza e bullismo
Dal Franti del libro "Cuore" ai giorni nostri
Sempre più spesso si leggono o si ascoltano racconti di episodi di prevaricazione avvenuti nell'ambito di comunità piccole e grandi e a volte tali abusi e prepotenze sono così gravi da essere configurabili come veri e propri reati.
Quelli che salgono agli onori della crona...
Inclusione Scolastica - di: Calcagni Maria vai al dettaglio....
barra generica
La lingua è una casa
Apprendere l'italiano per formare una società
Il titolo corrisponde ad un'affermazione di Graziella Favaro, pedagogista, scrittrice ed esperta dei processi di apprendimento/insegnamento dell'italiano come lingua straniera, espressa nel suo discorso tenuto durante il convegno "A Scuola anch'io" del 12 ottobre scorso, organizzato all'interno della facoltà di Scienze della formazione di Roma Tre.

Il tema dell'immigrazione è quanto mai vivo e sentito nella Scuola, viste anche le posizioni e le decisioni poli...
Intercultura - di: Pellegrino Marco
vai al dettaglio....
Europa, Europa
Uno sguardo verso il nuovo orizzonte comunitario
Ogni paese dell'Unione Europea (UE) è responsabile del proprio sistema di istruzione e formazione.
La crescita e la complessità del mercato globale hanno però portato l'istr...
Long Life Learning - di: Battisti Claudia
vai al dettaglio....
Il "SELFIE" della competenza digitale
La cultura dell'autoscatto per valutare l'innovazione della Scuola
Specchio della società in cui viviamo, il selfie è diventato un vero e proprio strumento di comunicazione, veicolo di auto-rappresentazione e di connessione tra individui, ...
Scuola e tecnologia - di: Rago Giuseppe
vai al dettaglio....
barra orizzonte scuola
Il giardino fiorito di Van Gogh
Ri-cominciamo da loro
Almeno 3 cose le sapranno!
Quante volte l'ho visto fare!
Siamo in prima media, ora di grammatica: l'articolo partitivo.
"Gli articoli sono il, lo, la, i gli, le... Si distinguono in determinativi e indeterminativi...".
Partiamo sempre da zero, come se i nostri alunni fossero tabulae rasae, come se fosse la prima volta che affrontano l'argomento.
Ogni volta si ricomincia daccapo.
Forse è il bisogno di sistemare le cose come diciamo noi; azzeriamo per inserire in modo ordinato?
Pensiamo forse che il lavoro svolto da altri non sia corretto, o che nella m...
Orizzonte scuola - di: Ruggiero Patrizia vai al dettaglio....
C'è tutto un mondo intorno...
Una scuola sostenibile e al centro della comunità
Una scuola al centro della comunità: è questo il progetto nato dall' IC "Città dei Bambini" di Mentana.
Dallo studio delle disposizioni in materia ambientale, per promuovere la green economy del 2015, l'Istituto in accordo con l'Ente locale sta promuovendo un...
Orizzonte scuola - di: Pomili Maria Vittoria vai al dettaglio....
L'ISSN è l'acronimo di International Standard Serial Number, o Numero internazionale normalizzato delle pubblicazioni in serie.
Segui lascuolapossibile su Facebook
Seguici su Google Plus
Seguici su Twitter
Contattaci

Ricerca avanzata >>>
Stampa Uscita Stampa uscita
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Ansuini Cristina Ansuini Cristina 2 articoli
Battisti Claudia Battisti Claudia 2 articoli
Calcagni Maria Calcagni Maria 1 articoli
Corallo Carmela Corallo Carmela 1 articoli
D'Agosta Luciana D'Agosta Luciana 1 articoli
La redazione La redazione 1 articoli
Pellegrino Marco Pellegrino Marco 2 articoli
Pomili Maria Vittoria Pomili Maria Vittoria 1 articoli
Presutti Serenella Presutti Serenella 1 articoli
Proietti Michela Proietti Michela 2 articoli
Rago Giuseppe Rago Giuseppe 1 articoli
Riccardi Barbara Riccardi Barbara 2 articoli
Rollo Tiziana Rollo Tiziana 2 articoli
Rosci Manuela Rosci Manuela 2 articoli
Ruggiero Patrizia Ruggiero Patrizia 1 articoli
Russo Raffaella Russo Raffaella 2 articoli
Ventre Angela Ventre Angela 1 articoli
n. 87 novembre 2018
n.86 ottobre 2018
n.85 settembre 2018
n. 84 giugno 2018
N. 83 maggio 2018
n.82 aprile 2018
n. 81 marzo 2018
n.80 febbraio 2018
n. 79 gennaio 2018
n.78 dicembre 2017
n. 77 novembre 2017
N. 76 ottobre 2017
n 75 settembre 2017
n.74 giugno 2017
n. 73 maggio 2017
n. 72 aprile 2017
n 71 marzo 2017
n.70 febbraio 2017
n 69 gennaio 2017
n 68 dicembre 2016
n 67 novembre 2016
n. 66 ottobre 2016
n.65 settembre 2016
n.64 giugno 2016
n.63 maggio 2016
n. 62 aprile 2016
n.61 marzo 2016
n.60 febbraio 2016
n.59 gennaio 2106
n.58 dicembre 2015
n.57 novembre 2015
n.56 ottobre 2015
n.55 settembre 2015
n. 54 giugno 2015
n.53 Maggio 2015
n.52 Aprile 2015
n. 51 marzo 2015
n. 50 febbraio 2015
n. 49 gennaio 2015
n.48 dicembre 2014
n.47 novembre 2014
n.46 ottobre 2014
n.45 settembre 2014
n.44 giugno 2014
n.43 maggio 2014
n.42 aprile 2014
n.41 marzo 2014
n.40 febbraio 2014
n.39 gennaio 2014
n.38 dicembre 2013
n 37 novembre 2013
n 36 ottobre 2013
n.35 settembre 2013
n.34 giugno 2013
n.33 maggio 2013
n. 32 aprile 2013
n. 31 marzo 2013
n. 30 febbraio 2013
n. 29 gennaio 2013
n. 28 dicembre 2012
n. 27 novembre 2012
n. 26 ottobre 2012
n. 25 settembre 2012
n.24 giugno 2012
n.23 maggio 2012
n.22 aprile 2012
n.21 marzo 2012
n.20 febbraio 2012
n.19 gennaio 2012
n.18 dicembre 2011
n.17 novembre 2011
n.16 ottobre 2011
n.15 settembre 2011
n.14 giugno 2011
n.13 maggio 2011
n.12 aprile 2011
n.11 marzo 2011
n.10 febbraio 2011
n.9 gennaio 2011
n 8 dicembre 2010
n 7 novembre 2010
n.6 ottobre 2010
n.5 settembre 2010
n.4 giugno 2010
n.3 maggio 2010
n.2 aprile 2010
n.1 marzo 2010
Almanacco inverno
Almanacco di autunno
1 -settembre 2009- Anno III
10- giugno 2009- Anno II
9- maggio 2009- Anno II
8-aprile 2009- Anno II
7-marzo 2009- Anno II
6-febbraio 2009- Anno II
5-gennaio 2009- Anno II
4-dicembre 2008- Anno II
3-novembre 2008- Anno II
2-ottobre 2008- Anno II
1 -settembre 2008- Anno II
6 -Maggio 2008 -Anno I
5 -Aprile 2008 -Anno I
4 -Marzo 2008 -Anno I
3 -Febbraio 2008 -Anno I
2 -Gennaio 2008 -Anno I
1 -Dicembre 2007 -Anno I-
Username
Password
Ruolo
 

G.T. Engine Powerd by Sysform Roma Via Monte Manno 23 -Roma- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional