Torna nella homepage
 
n.53 Maggio 2015
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:19 Settembre 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'Formazione a cascata nelle scu... >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
  Pag Argomento
HomePage   HomePage

Ricerca avanzata >>>
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Formazione a cascata nelle scuole
Il cooperative learning è la nostra salvezza
di Riccardi Barbara - Inclusione Scolastica
28 aprile 2015 ore 15,30/16,30 primo incontro in presenza del Corso di formazione per tutti i docenti iscritti -diventeranno facilitatori di una formazione "a cascata" nella scuola di appartenenza- organizzato dall'USR Lazio e dal CTS Leonori. Si tratta di un corso di formazione volto al potenziamento delle competenze dei docenti nell'ambito dell'intervento educativo-didattico rivolto agli alunni con Bisogni Educativi Speciali. Prendendo il totale complessivo dei docenti che hanno aderito si sono composti dei gruppi e, a guidare noi del Gruppo 3, le docenti formatrici: Francesca Amodio, Maria Puglisi e Anna Cunia che si occupano di passare le buone pratiche a noi docenti di scuola primaria e secondaria di I grado. L'intento è realizzare nelle nostre classi ambienti inclusivi "esclusivi", molto Speciali!!

Noi del Gruppo 3 abbiamo scelto come argomento: "La Gestione della classe e PDP", siamo un gruppo di circa 36 persone veramente variegato per provenienza territoriale, venendo da ogni Municipi di Roma e non solo, cosa questa che mi ha portato a soffermare il mio pensare: "E' bello vedere che la voglia di formarsi ed informarsi è ancora viva e ha superato anche gli ostacoli: stanchezza, Km da fare, delusioni e malumori che ci animano in questi ultimi anni a cui andiamo soggetti... noi soggetti nel mondo della scuola".

I contenuti del progetto CTS Leonori affrontano i punti nodali su cui verte il mondo delle "scuole inclusive":
- ADHD COME MODELLO DI INTERAZIONE TRA DISTURBO NEUROPSICOLOGICO E AMBIENTE
- LA DIAGNOSI ETIOLOGICA/CATEGORIALE/FUNZIONALE. ATTUALE ITER PER LE - CERTIFICAZIONI NELLA REGIONE LAZIO
- DSA E ALTRI BES: LE CARATTERISTICHE, L'INDIVIDUAZIONE E LE TUTELE PREVISTE
- LA NORMATIVA SULL'INCLUSIONE DEGLI ALUNN , DSA E CON ALTRI BES
- SAPER LAVORARE IN TEAM PER PROGETTARE I PIANI EDUCATIVI INDIVIDUALIZZATI (PEI) E PIANI DIDATTICI PERSONALIZZATI (PDP)
- NORMATIVA DI RIFERIMENTO
Sono previsti due percorsi on-line in piattaforma, quella dell'Istituto Leonori e quella dell'Erickson, il momento in plenaria di tutti noi ha visto uno dei suoi massimi autori il Prof. Dario Ianes docente dell'Università di Bolzano in Pedagogia e Didattica Speciale all'avvio dei lavori, il 27 ottobre argomentando su:"I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI: L'INTERVENTO EDUCATIVO-DIDATTICO NELLA PROSPETTIVA DELL'INCLUSIONE" in parallelo all'intervento dell'Avv. Salvatore Nocera Vicepresidente FISH su "LA NORMATIVA SULL'INCLUSIONE DEGLI ALUNNI CON DISABILITA', DSA E CON ALTRI BES".

A questo è seguito appunto il primo incontro in presenza dove ci è stato chiesto di portare copia del modulo per i PDP e i PEI che abbiamo adottato ed usiamo abitualmente nelle nostre scuole, poi ,dividendoci in sottogruppi, ognuno denominato con una lettera dell'alfabeto dall'A alla F: il mio è E come Erika, non come nome proprio di persona femminile singolare ma come la pianta conosciuta per le sue proprietà diuretiche e antiinfiammatorie, così ha annunciato la nostra formatrice a tutti gli altri. Poi ci è stato assegnato il compito di trascrivere un laboratorio inclusivo innovativo che realizziamo nelle classi, efficacie su uno dei casi proposti all'interno del modulo del questionario al quale avevamo già risposto.

Una volta arrivata a casa sono andata a curiosare per capire meglio chi sono le nostre formatrici e che fine avrebbero fatto i nostri scritti senza copyright. Questo mi ha portato a leggere che l'Istituto Leonori è una fucina di percorsi di formazione anche solo per i suoi docenti e che il giorno 27 aprile ha inserito sul suo sito la presentazione del corso "Bes Essere a scuola" più o meno con gli stessi contenuti e la voce: Presentazione formati PEI e PDP modalità di elaborazione degli stessi. Lo scambiarsi informazioni ed esperienze di successo 'per il successo dei nostri ragazzi' è la formula vincente per ognuno di noi, che portiamo cultura e trasmettiamo passione.

Uno dei punti che ha portato la maggior parte di noi a frequentare questo corso è proprio questo, il tanto amato e sconosciuto cooperative, il Leonori ha proprio questo dalla sua, la capacità di mettere nel "bene comune" le esperienze ed il materiale prodotto da altri a disposizione di tutti, creando giornate e percorsi formativi di scambio.

Noi dell'I.C. Frignani - Spinaceto dalla nostra possiamo dire che abbiamo lo strumento cooperative grazie alla II edizione del corso di formazione di cooperative learning "Anima e corpo" realizzato ai docenti il Prof. Michele Lapiccerella e Giusi Santonostaso.
Un risultato grandioso per tutto il corpo docente, una rete solidale che si va, si dovrebbe diramare e tessere all'interno per trasmettere le nostre esperienze da cui trarre insieme beneficio per il bene comune, il nostro obiettivo, il bene dei nostri ragazzi, il loro successo nel mondo.

Il cooperative learning la soluzione di ancoraggio e di salvataggio delle nostre scuole, dove ognuno mette a disposizione dei compagni di lavori le proprie abilità ed esperienze lavorative e di vita, i più dovrebbero prenderlo come esempio per non iniziare ogni volta, da zero ma da tre, perché la scuola tre cose belle le ha: la passione verso il nostro lavoro, la creatività e la purezza dei ragazzi e l'alleanza formativa educativa scuola/famiglia con tutte le responsabilità che questo "mestiere" comporta, il formare menti e non timbrare e numerare cartoline o pacchi. Il riconoscimento ed il valore, anche a livello "materiale", equiparato ai nostri paesi dirimpettai, sarebbe un'altra bella mossa strategica per motivare e migliorare, senza creare astio e lotte tra di noi, perché il rispetto e la considerazione dovrebbe venire prima di ogni altra cosa.
Noi valiamo e siamo !!

Barbara Riccardi docente IC Via Frignani - Spinaceto - Roma e Counselor della Gestalt Psicosociale
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
 

G.T. Engine Powerd by Sysform Roma Via Monte Manno 23 -Roma- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional