Torna nella homepage
 
n. 81 marzo 2018
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:22 Agosto 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'Tecnologie e didattica inclusi... >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
Sysform Ente di Formazione accreditato dal MIUR
  Pag Argomento
HomePage   HomePage

Ricerca avanzata >>>
Tecnologie e didattica inclusiva
Vantaggi e punti di forza delle strategie d'insegnamento
di Rollo Tiziana - Scuola & Tecnologia
Il concetto d'Inclusione è regolamentato dalla Politica ma ricade direttamente sulle pratiche educative in continua evoluzione nei vari Paesi dell'Unione Europea.
La rappresentazione mentale di Inclusione mette in discussione e risalto le differenti prospettive e interpretazioni che il concetto ha nel panorama generale, attraverso documenti firmati da organizzazioni internazionali sin dai primi anni '90.
La valorizzazione delle differenze individuali identificate nella "Diversità" (Booth e Ainscow, 1998) permette di aggiungere ricchezza agli aspetti costitutivi di una scuola attenta allo scambio, attraverso i processi di insegnamento-apprendimento.
Il sistema Scuola ha necessità di garantire un controllo organizzativo dei processi per far fronte ad un approccio inclusivo che risulti soddisfacente e facilitante per ogni alunno a livello di comunicazione e di collaborazione con il proprio gruppo classe e con l'ambiente circostante.
La valorizzazione di ogni alunno deve favorire una fervida sinergia tra gli insegnanti di ogni disciplina (compreso quelli di sostegno), e nascere allo stesso tempo da essa, creando i presupposti per un' evoluzione metodologico-pedagogica progressiva.
Nelle strategie didattiche che si avvalgono dell'uso delle tecnologie l'insegnante di sostegno è una risorsa, perché coinvolge, in modo attivo, la classe e dà voce alle situazioni derivate da Bisogni Educativi e dai progetti di Vita degli alunni "speciali".
Tra le strumentazioni tecnologiche, la LIM (Lavagna Interattiva Multimediale), se bene utilizzata, sprona gli alunni alla partecipazione e metacognizione, per un'analisi dei processi di apprendimento, più che dei prodotti.
Le tecnologie in generale consentono, da un altro punto di vista, l'abbattimento di eventuali discriminazioni e differenze, concepite in senso negativo; esse godono di un forte potere attrattivo perché incentivano l'innovazione, la creatività e favoriscono l'attenzione.
L'alunno con disabilità, soprattutto, viene condotto nel processo di apprendimento verso l'uso di immagini, testi, video, mappe che promuovono le su potenzialità e diminuiscono le difficoltà per tutti.
Il "gioco" in classe con la LIM è finalizzato al processo di socializzazione, all'aiuto reciproco, al rispetto dei rapporti con i docenti e i compagni, all'aumento della comunicazione.
L'approccio tecnologico facilita l'adattamento dei materiali didattici, per il potenziamento dei contenuti e delle abilità presenti nelle diverse discipline; si adottano strategie e azioni che contribuiscono concretamente al raggiungimento di un successo che si estende a tutta la classe.
Le tecnologie diventano così parte di un ambiente di lavoro attivo, fattivo, in cui ognuno è sempre più padrone del proprio percorso di crescita.

Riferimenti Bibliografici:
-Zambotti, F. (2009) "Didattica Inclusiva con la LIM. Strategie e Materiali per l'individualizzazione con la Lavagna Interattiva Multimediale". Trento: Edizione Erikson,.
-Ianes, D. (2014)."L'Evoluzione dell'Insegnante di Sostegno. Verso una didattica Inclusiva". Trento: Edizione Centro Studi Erikson Spa.
-Medeghini, R, Fornasa, W. (2011). "L'Educazione Inclusiva. Culture e Pratiche nei contesti educativi e scolastici. Una prospettiva psicopedagogica". Milano: Franco Angeli.


Tiziana Rollo, Insegnante di Sostegno presso L'Istituto Paritario "Villa Flaminia" di Roma.
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
 

G.T. Engine Powerd by Sysform Roma Via Monte Manno 23 -Roma- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional