Torna nella homepage
 
n. 98 dicembre 2019
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:01 Aprile 2020 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'Le emozioni, risorsa per tutti... >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
Sysform Ente di Formazione accreditato dal MIUR
  Pag Argomento
HomePage   HomePage

Ricerca avanzata >>>
Le emozioni, risorsa per tutti
Veicolo per migliorare il processo di insegnamento-apprendimento
di Rollo Tiziana - Inclusione Scolastica
Immagine tratta da www.leadershipmanagementmagazine.com/
Immagine tratta da www.leadershipmanagementmagazine.com/
La premessa doverosa da fare riguarda proprio le emozioni, da riconoscere ed utilizzare in modo efficace e produttivo per alimentare il successo scolastico degli studenti e degli insegnanti. Nei processi educativi, le emozioni migliorano le performance, facilitano l'emergere di comportamenti positivi e arricchiscono il benessere generale di tutti i partecipanti.
Bisogna porre concretamente la scuola nella condizione di organizzare progetti per promuovere l'educazione alle emozioni. L'ambiente scolastico è fatto di scambi comunicativi, di espressività, di manifestazioni emotive, per cui è un campo privilegiato e fervido.

La didattica inclusiva è tale se fa riferimento alla possibilità di accompagnare e seguire ogni singolo angolo, nel rispetto delle caratteristiche originali, nell'esplorare il proprio mondo interiore e renderlo alleato dell'apprendimento; si possono insegnare gli aspetti fondamentali dell'alfabetizzazione emotiva, favorendo attività collaborative, per mettere in relazione, in modo costruttivo, le menti effervescenti che quotidianamente si incontrano.
La tanto nominata empatia si basa proprio sulla consapevolezza di sentire le proprie emozioni, prima di essere in grado di riconoscere quelle altrui. In classe, quando ci troviamo davanti a comportamenti disfunzionali e a episodi più critici, è necessario intervenire nell'immediato e contenere atteggiamenti poco appropriati al vivere insieme.
L'impegno quotidiano è di riconoscere il proprio stato d'animo per affrontare la giornata scolastica nel migliore dei modi. La promozione di attività semplici, in questo senso, facilita anche il modellamento del pensiero. All'ingresso in aula, durante o dopo l'appello, bisognerebbe porre agli alunni la semplice domanda "Quanto sei felice oggi?", per far attivare emozioni che, se nascoste, riducono l'autostima e la fiducia in se stessi.

Conoscere le emozioni potrebbe diminuire la possibilità di essere coinvolti in interazioni aggressive e promuovere comportamenti più collaborativi: "la capacità di frenare i propri impulsi è alla base di moltissimi sforzi dell'adulto" (Goleman, 2003). Alla citazione di Daniel Goleman, aggiungerei non solo degli adulti ma, anche, anzi soprattutto dei bambini, future donne e futuri uomini.
Tappezzare la lavagna di post-it per descrivere "come mi sento oggi?", "cosa mi rende felice?", "perché sono triste?" fornisce all'adulto maggiori elementi per conoscere più adeguatamente lo studente o la studentessa che ha di fronte. Anche la drammatizzazione può essere una metodologia per spiegare come gli altri vivono una situazione accaduta realmente o ascoltata dalla lettura in classe di un testo.
Nella didattica inclusiva basata sulle emozioni si ha necessità di fornire un tempo pedagogico adeguato per apprendere e consolidare un nuovo modo di fare e pensare.

Riferimenti Bibliografici
-F. Bocci, B. De Angelis, C. Fregola, D. Olmetti Peja, U. Zona, Rizodidattica. Teorie dell'apprendimento e modelli didattici inclusivi, Pensa, Lecce, 2016.
-D. Goleman, Intelligenza Emotiva. Che cos'è perché può renderci felici, Bur Saggi, Milano, 2003.


Tiziana Rollo
Docente di Sostegno e referente DSA presso la scuola primaria dell'Istituto Paritario "Villa Flaminia" di Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
 

G.T. Engine Powerd by Sysform Roma Via Monte Manno 23 -Roma- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional

comunicato