Torna nella homepage
 
n.12 aprile 2011
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:15 Novembre 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'Una prospettiva affascinante!'... >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Didattica Laboratoriale 4 Didattica Laboratoriale
Pagina Dalla redazione 9 Dalla redazione
Pagina Scuola & Tecnologia 10 Scuola & Tecnologia
Pagina e-book novità 11 e-book novità
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Dedicato a te Dedicato a te
e-book novità e-book novità
Long Life Learning Long Life Learning
Oltre a noi... Oltre a noi...
Scuola & Tecnologia Scuola & Tecnologia
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale

Ricerca avanzata >>>
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Una prospettiva affascinante!
Dal convegno sulla LIM
di Ruggiero Patrizia - Scuola & Tecnologia
Ho partecipato al convegno nazionale LAVAGNA INTERATTIVA MULTIMEDIALE E INCLUSIONE organizzato dai CTS romani.
La sala era affollata e sicuramente le richieste di partecipazione sono andate oltre le aspettative, segno del notevole interesse che suscita questa tematica.
È altamente seducente l'idea della nuova lavagna un pò magica molto luminosa e senza confini che fa letteralmente scomparire quella nera, statica e limitata alla quale eravamo abituati.
Gli interventi dei relatori si sono succeduti serrati. È davvero tanto il 'materiale' da trattare.
È un nuovo mondo!

Affascinante l'idea di rivoluzione telematica, paragonata secondo alcuni autori ad altri cambiamenti epocali come la scrittura e la stampa.
Un fenomeno antropologico di portata mondiale, enorme sia per contemporaneità che per estensione. Una trasformazione profonda che provoca un sovvertimento anche di valori, modi di vita, culture.
Il concetto di evoluzione è insito in questa dimensione che vede una innovazione continua di strumenti e materiali e c'è davvero da perdersi in questa orgia di novità: siamo alle lavagne di terza generazione!

Non credo che si tratti di migliore definizione, maggiore velocità, più funzioni: ho l'impressione che il passaggio sia dall'andare in bicicletta, al correre in automobile, al volare in aereo ... . è uno stravolgimento! Non si tratta "solo" della lavagna è tutto il fenomeno connesso, grande, inarrestabile.

È stato ribadito più volte che la scuola deve stare dentro questo fenomeno e governarlo. E in effetti, noi adulti insegnanti, genitori, noi, gli immigrati digitali, ci siamo già dentro, bene o male, perché questa epoca la stiamo vivendo! Tanto vale farlo al meglio!
Non credo che la ricetta sia quella di correre dietro alla tecnologia. Rischia di essere un vano affannarsi contro il tempo, un vortice consumistico nel quale saremo sempre indietro! Alcune scuole stanno finalmente per tagliare il traguardo di un computer in classe, collegamento ad internet compreso, quando si profila un nuovo obiettivo: una LIM per ogni classe! Non credo che sia questa la sfida possibile!

Quale è allora il ruolo che noi docenti possiamo giocare?

Io credo che qualcosa, di non molto materiale, si debba profondamente radicare, intanto: la curiosità per il nuovo e diverso che si profila, l'accoglienza, l'accettazione e la comprensione, fatta di conoscenza e comunicazione e tanta tanta formazione. Penso che si possa confermare la nuova funzione di agevolatore di apprendimenti più che di esperto della disciplina e anche di tecnologie, una persona capace di apprendere per tutta la vita in un atteggiamento di apertura costante.

La LIM ne apre molte di possibilità per le caratteristiche che mette in campo:
multicanalità, visivo- uditivo insieme,
multimedialità, aggettivo riferito ad una sintesi di informazioni per cui il messaggio acquista significato dall'integrazione di diversi mezzi di comunicazione (audio, filmati, immagini, testo, etc),
multimodalità, la possibilità di interagire con il mezzo tecnologico in modi diversi, alternativi, equivalenti (touch screen e voce, piuttosto che tastiera e mouse),
accessibilità pensata per essere fruibile da persone con disabilità.

Ma non può rendere la classe attenta e collaborativa, come citano alcune pubblicità. Sarebbe come pensare che un cellulare ultramoderno rendesse più facile la comunicazione tra le persone!
È necessaria una metodologia didattica inclusiva di base (cito il prof. Malagoli, docente esperto di tecnologie didattiche, Modena).
E allora sì all'utilizzo realmente interattivo della lavagna: alla lettura condivisa di immagini, al confronto interpretativo, al supporto audio, alle mappe concettuali, ad un mezzo espositivo di possibili esplorazioni, al vocabolario multimediale multilingua, Lingua dei Segni compresa (veramente intrigante per le problematiche che scatena) ecc. ecc..
Ma basta con le lezioni frontali anche se più "spettacolari"!

Patrizia Ruggiero, Docente di sostegno SMS Fellini - Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional