Torna nella homepage
 
n. 25 settembre 2012
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:21 Settembre 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'AUGURO...'  >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Dalla redazione 9 Dalla redazione
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Dedicato a te Dedicato a te
e-book novità e-book novità
L'intervista L'intervista
Long Life Learning Long Life Learning
Oltre a noi... Oltre a noi...
Orizzonte scuola Orizzonte scuola
Scuola & Tecnologia Scuola & Tecnologia
Sotto la lente Sotto la lente
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale

Ricerca avanzata >>>
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
AUGURO...
Per un buon anno scolastico
di Paci Lucia Giovanna - Organizzazione Scolastica


Scriveva così Abraham Lincoln 150 anni fa all'insegnante di suo figlio, in modo così palesemente moderno e illuminato, che non ci sarebbe bisogno di aggiungere altro, dopo aver attaccato queste parole al di fuori di ogni scuola, sulla porta di ogni aula e sulle pagine di questa rivista.

Come mamma di quattro "così cari ragazzi", mi sento, in apertura del nuovo anno scolastico, di offrirla ai loro professori, oltre che a loro stessi e ai loro compagni, accompagnata da qualche riflessione, valida anche per tutti i genitori.




"Dovrà imparare, lo so, che non tutti gli uomini sono giusti, che non tutti gli uomini sono sinceri.
Però gli insegni anche che per ogni delinquente, c'è un eroe;
che per ogni politico egoista c'è un leader scrupoloso ....
Gli insegni che per ogni nemico c'è un amico,
cerchi di tenerlo lontano dall'invidia, se ci riesce,
e gli insegni il segreto di una risata discreta.
Gli faccia imparare subito che i bulli sono i primi ad essere sconfitti ...
Se può, gli trasmetta la meraviglia dei libri.
Ma gli lasci anche il tempo tranquillo per ponderare l'eterno mistero degli uccelli nel cielo, delle api nel sole e dei fiori su una verde collina.
Gli insegni che a scuola è molto più onorevole sbagliare piuttosto che imbrogliare ...
Gli insegni ad avere fiducia nelle proprie idee, anche se tutti gli dicono che sta sbagliando ...
Gli insegni ad essere gentile con le persone gentili e rude con i rudi.
Cerchi di dare a mio figlio la forza per non seguire la massa, anche se tutti saltano sul carro del vincitore ...
Gli insegni a dare ascolto a tutti gli uomini,
ma gli insegni anche a filtrare ciò che ascolta col setaccio della verità, trattenendo solo il buono che vi passa attraverso.
Gli insegni, se può, come ridere quando è triste.
Gli insegni che non c'è vergogna nelle lacrime.
Gli insegni a schernire i cinici ed a guardarsi dall'eccessiva dolcezza.
Gli insegni a vendere la sua merce al miglior offerente, ma a non dare mai un prezzo al proprio cuore e alla propria anima.
Gli insegni a non dare ascolto alla gentaglia urlante e ad alzarsi e combattere, se è nel giusto.
Lo tratti con gentilezza, ma non lo coccoli, perché solo attraverso la prova del fuoco si fa un buon acciaio.
Lasci che abbia il coraggio di essere impaziente.
Lasci che abbia la pazienza per essere coraggioso.
Gli insegni sempre ad avere una sublime fiducia in sé stesso,
perché solo allora avrà una sublime fiducia nel genere umano.

So che la richiesta è grande, ma veda cosa può fare ...
E' un così caro ragazzo, mio figlio!"




In un'epoca di crisi così profonda e generalizzata, globale, direi, come quella che stiamo vivendo, tutti noi educatori abbiamo il dovere e l'opportunità di soffermarci a ripensare il nostro ruolo, a rifondare la nostra mission (un altro americano illuminato, John Fitzgerald Kennedy, scrisse "la parola crisi, scritta in cinese, è composta di due caratteri, uno rappresenta il pericolo, l'altro rappresenta l'opportunità"). La Scuola deve farlo e la Famiglia anche, lo si deve volere e ci si deve credere e non si deve andare lontano, è tutto scritto qui!

- Ruolo centrale della conoscenza e dell'impegno rigoroso e senza sconti,
- necessità di un'apertura mentale e sentimentale,
- capacità di ascolto,
- necessità di formare, nutrire ed esercitare lo spirito critico, che porti a scegliere e a farlo con la voglia di essere autonomi e il coraggio delle proprie opinioni,
- amore e desiderio di cultura e di ogni fonte del sapere,
- educazione e fedeltà alla dignità personale,
- trasmissione di valori e ideali,
- riconoscimento della possibilità di crescere partendo dagli errori,
- fiducia nelle possibilità personali e autostima
- fiducia nel genere umano e nella vita.

Da qualunque punto di vista si voglia leggere - insegnanti, studenti, genitori - questi sono gli obiettivi da affermare e da rilanciare.

AUGURO agli insegnanti una memoria di ferro per imparare ogni singola parola della lettera di Lincoln, una volontà di acciaio per volerla "professare" e una passione bruciante per volerla condire.

AUGURO agli studenti esattamente le stesse cose, oltre alla necessità di capire che "la scuola" è un'opportunità unica di crescita, che non devono perdere e che la durezza che spesso indirizzano verso i loro insegnanti, comincino a orientarla verso se stessi, con la stessa veemenza e con la stessa passione.

AUGURO, infine, a tutti i genitori di cominciare a impossessarsi per primi di certi insegnamenti,e, certi di averli metabolizzati, di volerli trasmettere, perché troppe volte alle belle parole non corrispondono bei fatti, perché troppe volte si crede che ci siano responsabilità educative che siano solo della famiglia o solo della scuola.

AUGURO ai genitori come me, di partecipare ed impegnarsi, nella scuola, senza sconti e senza scuse, ma con la stessa fede e la stessa passione che si richiede ai professori. Potrebbero scoprire, come è capitato a me, soprattutto dietro le quinte di questa rivista, che c'è nella scuola chi ha tanta voglia di dare e di fare, tanta voglia di guidare e aiutare, tanta voglia di imparare insegnando, nella fedeltà alla propria professione.

Buon cammino scolastico a tutti!

Lucia Giovanna Paci, genitore - Roma


Puoi scaricare il testo della lettera dai file allegati

Aggiungi un commento
Sono presenti 1 commenti Visualizza tutti i commenti
inserito giovedì 27/09/2012 ore 09:47 da Rosalba
Grazie Lucia, per gli auguri e per aver così ben interpretato la passione che anima genitori ed insegnanti "di buona volontà" nonostante tutto, con la speranza che i nostri figli ne incontrino numerosi sul loro cammino. Buon anno scolastico a tutti! Rosalba (genitore)
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
Lettera di Abraham Lincoln Lettera di Abraham Lincoln
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional