Torna nella homepage
 
n 8 dicembre 2010
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:15 Novembre 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'C'eravamo anche noi!'  >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Long Life Learning Long Life Learning
Oltre a noi... Oltre a noi...
Scuola & Tecnologia Scuola & Tecnologia
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Integrazione Scolastica 2 Integrazione Scolastica
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 4 Didattica Laboratoriale
Pagina Oltre a noi... 6 Oltre a noi...

Ricerca avanzata >>>
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
C'eravamo anche noi!
Giorni di ... Fiera (della piccola e media editoria a Roma)
di Rosci Manuela - Scuola & Tecnologia
Un boom di affluenza: circa 60 mila le persone che hanno frequentato la Fiera della piccola e media editoria, visitando i 400 stand degli espositori.
Anche noi siamo stati tra gli espositori di questa nona edizione della manifestazione dal titolo significativo "Più libri più liberi": la cultura, la conoscenza, la formazione personale come vera risorsa della propria LIBERTA'. Di essere, di stare, di fare.
Il nostro slogan: "I libri si dividono in due categorie: i libri per adesso e i libri per sempre! (J. Ruskin) - I libri per la formazione sono per sempre"

Prima esperienza. Esperienza entusiasmante. Per il clima certamente "caldo" e per il rapporto caloroso, curioso, interessato, attratto dai libri dei visitatori.

Il nostro stand: piccolo, il più piccolo; "tecnologico" (schermo TV, 2 computer, 1 iPad, 2 ebook reader); affollato: per i curiosi che si sono fermati, per gli interessati che hanno domandato, per quelli che hanno acquistato ebook, per i nostri Autori che ci hanno accompagnato in questa avventura.

Il pubblico curioso: i piccoli e i grandi, anche "piuttosto" grandi, attratti da questi apparecchi (uno su tutti l'iPad) che permettono di leggere libri elettronici. Ma come funziona, ma come si legge?

Gli occhi dei grandi sono più attenti di quelli dei piccoli e dei giovani, ormai così "abituati" a gestire il mondo tecnologico, curiosi solo di toccare con mano l'ultimo giocattolo tecnologico (iPad, appunto) ma avendo già letto tutto quello che bisogna sapere su questo nuovo oggetto.

I "grandi", invece, sono attratti da tutto: dall'oggetto e da ciò che contiene -l'ebook o libro digitale; dal suo funzionamento e dalla trasposizione in "video" di ciò che hanno sperimentato solo su carta, almeno fino ad oggi. Un mondo di adulti che si avvicina al nuovo cercando di inserire le nuove informazioni tra quelle raccolte in più di mezzo secolo di storia personale. Affascinati alcuni, attenti a capire altri, increduli molti: come si possono mettere dentro libri, anche 100, anche 1000 ... dentro un "aggeggio" così!

Eppure sono proprio loro che si fermano e fanno domande: certamente sono i meno interessati ai nostri e-book (più rivolti al mondo della formazione, per docenti, per genitori, ma abbiamo anche un libro per bambini e per adolescenti ...) ma vogliono sapere come funziona, come si possono "sfogliare" le pagine di un libro quando le pagine ... non ci sono!

E nasce la magia: chi si avvicina curioso (forse più dubbioso) e va via ringraziando di quella "pillola" di informazione tecnologica che ha permesso di capire meglio come funziona un ebook reader o l'iPad.
Chissà se gli uomini che hanno vissuto il passaggio dalla luce delle candele alla luce elettrica hanno sentito la stessa magia, la trasformazione di un mondo che cambia, cambia sotto i nostri occhi, mentre noi siamo ancora dentro il "quasi" vecchio.

La scuolapossibile è anche questo: accompagnare il nuovo, presentarlo a chi non lo conosce, spiegarlo con parole comprensibili, avere interesse che i più conoscano, comprendano il "nuovo", senza scappare, con la curiosità di chi non vuole smettere di imparare. E il nuovo "e-book" manderà a riposo il più tradizionale "libro"?
Alcuni autori di e-book e articoli sulla rivista
Alcuni autori di e-book e articoli sulla rivista


Quale sarà il libro del futuro?
"... In base alle rilevazioni su un campione di 8.500 individui (con più di 14 anni, rappresentativi della popolazione italiana, e appartenenti al panel consumer Nielsen), c'è ancora un 33,5% di italiani che risponde che con l'iPad non sa proprio cosa farci, anche se ne è fortemente incuriosito. Il 27,6% lo usa per leggere libri, il 26,5% per leggere giornali, ma il 33,2% lo usa per vedere film. "Dati che stanno a indicare uno dei possibili futuri del libro - ha spiegato Giovanni Peresson, responsabile dell'Ufficio studi dell'Associazione Italiana Editori (AIE) - in cui testi e immagini, condivisione di contenuti e "solitudine" della lettura si confronteranno, forse si fonderanno assieme, sicuramente imporranno alle case editrici di continuare in quel percorso di innovazione verso nuovi prodotti e nuove "storie" (o nuovi modi di raccontarle) che alcune di loro hanno iniziato a fare in quest'ultimo anno". Gli iper tecnologici - i cosiddetti technofan, la categoria della popolazione su cui ci sta spostando sempre più, specie tra i ragazzi (parliamo di 15milioni di giovani) - sono più interessati della media ad acquistarlo, anche se poi, a conti fatti, il 37,3% di loro non sa cosa farne. E a usarlo per leggerci "solo" dei libri ci pensa appena il 16,2% di loro. L'e-book o le applicazioni che sempre più di frequente si iniziano a scaricare dalla rete e dagli store online saranno uno dei futuri del libro. Accanto ad essi continueranno a convivere e integrarsi le tradizionali piattaforme su carta." (Il libro del futuro? Non sarà solo online - Comunicato stampa del 7 dicembre 2010)

E allora: ... Enrico Iacometti, Presidente del Gruppo dei Piccoli Editori dell'AIE ha così commentato i dati: "malgrado la crisi si è mantenuto il livello di venduto dell'anno scorso, confermata la notevole presenza di bambini che hanno animato lo spazio ragazzi e ha suscitato un grande interesse il convegno sull'editoria digitale che si è tenuto nello spazio del digITAL Cafè. Siamo già al lavoro per la decima edizione che si terrà sempre a Roma dall'8 all'11 dicembre 2011". (Più libri più liberi, è boom di affluenza - comunicato stampa dell'8 dicembre 2010)


Appuntamento tra un anno, con la tradizione e l'innovazione che possono dar vita a qualcosa di possibile, di importante, forse proprio nell'ambito della formazione. E noi ci saremo, con la rivista, con i nostri Autori, con le nostre proposte editoriali per una scuola sempre più ... possibile!

Manuela Rosci - Direttore editoriale - Sysform Editore
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional