Torna nella homepage
 
n.5 settembre 2010
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:24 Settembre 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'Chi è più realista del visiona... >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Long Life Learning Long Life Learning
Oltre a noi... Oltre a noi...
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 4 Didattica Laboratoriale
Pagina Long Life Learning 7 Long Life Learning
Pagina Dalla redazione 9 Dalla redazione

Ricerca avanzata >>>
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Chi è più realista del visionario?
Breviario di un Dirigente scolastico in vacanza....
di Presutti Serenella - Long Life Learning
il premio Nobel 1998 J.Saramago
il premio Nobel 1998 J.Saramago
Ebbene sì...anche un D.S. prima o poi va in vacanza. Dopo i saluti con tutti (Quando va in vacanza Dirigente?...mi raccomando, stacchi la spina!... Toccherà anche a lei entro poco? Verooo?!!?") finalmente si avvicina anche il mio momento...

30 luglio '10: è arrivato il famigerato "organico di fatto".
Sembra che ce la potremmo fare anche questa volta: è stato restituita la classe a tempo pieno (anche agli altri 67 istituti di Roma) che in un primo tempo era stata "tagliata"...siamo un po' più "salvi e contenti" di un mese fa!
Comincio a pensare alle meritate vacanze... Cerco di guardare oltre le carte e immaginare il futuro prossimo, quello di settembre, quando riprenderanno le attività.
Cerco di capire quello che dipende da noi, addetti ai lavori, che nelle scuole viviamo tutti i giorni, e quello che invece sarà il risultato di una serie di concause.

La situazione della scuola italiana di oggi, nel 2010 ormai inoltrato, quel 2010 fissato dall'accordo di "Lisbona 2000" -vissuta all'inizio del nuovo millennio come la data profetica di un traguardo da raggiungere per molti che, come me, hanno sentito l'Europa più vicina...

6 agosto '10: ...gli ultimi ritocchi... per lasciare un semilavorato, una struttura, uno schema che riassuma l'organizzazione per il POF , così come deliberato negli ultimi Collegi Docenti e Consigli di Circolo.
Le "migliorìe" per lavorare meglio e contestualizzare maggiormente la nostra offerta formativa...

10 agosto '10: FINALMENTE IN VACANZA! Stacco la spina e comincio a fare qualcosa che mi faccia bene: per la mia salute, per il mio cuore e la mia mente... movimento, progetti spensierati e buone letture ....
Riprendo tra le mani un grande romanzo: "Cecità" di J.Saramago
Le atmosfere create dal grande scrittore portoghese stridono con il panorama che ho sotto gli occhi in queste giornate di riposo, ma trovano molta risonanza nei miei pensieri; l'allegoria di una popolazione di un paese qualsiasi dove un giorno qualsiasi un uomo diventa cieco e progressivamente tutti seguono la sua stessa sorte, fino a raggiungere livelli di aberrazione e violenza impensati, è potentissima e terribile nello stesso tempo.
Non posso fare a meno di pensare, pensare...riflettere e immaginare...

16 agosto '10: Quanto siamo ciechi qui da noi, nelle nostre realtà? Fin troppo facile il parallelismo, la proiezione dell'immaginazione sulla realtà conosciuta; si può essere ciechi pur continuando a vedere, anzi si può anche essere ciechi perché non si vuole vedere.
Chi è più cieco? Chi non può vedere o chi non vuole? Chi non ha strumenti culturali, perché negati essenzialmente dai modelli sociali imperanti, globalizzati nel pan consumismo, oppure chi gli strumenti li ha acquisiti ma non se ne avvale per aprirsi verso maggiore lucidità...anzi!

21 agosto '10: Non so, sento che le mie riflessioni prendono una strada sempre più tortuosa e di difficile percorrenza...
Una cosa credo però: il profondo pensiero di Saramago riporta chiaro alla mia attenzione il tema della "scelta" di essere o non essere, di sembrare e apparire oppure di pensare, immaginare il presente come il futuro, di ricercare ed abbracciare la lucidità per sé e per gli altri... la scelta della responsabilità, anche se comporta il dolore della realtà.

Ripongo questi pensieri in valigia per il viaggio verso casa...tra due giorni si ritorna a scuola.

Serenella Presutti, Dirigente scolastico del 143° C.D. "Spinaceto" di Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
e.mail dell'autore e.mail dell'autore
recensione di Cecità recensione di Cecità
cenni su J.Saramago cenni su J.Saramago
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional