Torna nella homepage
 
Almanacco inverno  
Oggi è il giorno: 15 Novembre 2018

Pubblicato da Sysform Promozione di Sistemi Formativi

Via Monte Manno 23 00131 Roma

Articolo 'Ciò che può rendere più effica... >>>
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Long Life Learning Long Life Learning
Oltre a noi... Oltre a noi...
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale
In diretta dalla Segreteria In diretta dalla Segreteria
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Integrazione Scolastica 2 Integrazione Scolastica
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 4 Didattica Laboratoriale

Ricerca avanzata >>>
Ciò che può rendere più efficace una scuola
Cinema e letteratura a scuola
di Zeus Natalina Giovanna - Didattica Laboratoriale
Ciò che può rendere più efficace una scuola è immettere le proprie passioni in campo, in quanto, quando si fa qualcosa con passione sicuramente si fa meglio, sicuramente i fruitori lo sentiranno e vivranno nello stesso modo ciò che viene proposto. Quando poi si riesce a far interagire passioni fra più persone che lavorano insieme, allora è un boom!

Ho vissuto anni accanto ad un fratello con un "ardore" dilagante per il cinema, e sono stata entusiasticamente inghiottita! Nel tempo ho ascoltato, ho fatto tesoro delle sue spiegazioni, dei suoi racconti, mi sono fatta trasportare nella visione di ogni genere cinematografico, ho partecipato più volte ai suoi lavori (realizzazione di cortometraggi, musical, spettacoli) ed ho cosi coltivato nel tempo una passione.
Quanto ho imparato da queste visioni!
Quanto ho riflettuto, indagato e quanto ancora potrò farlo perché questo mondo di immagini è infinito e non smette mai di stupire.
Quanto gli sono grata!!
Mi sento di possedere qualcosa da voler condividere.
Tutta questa visone credo abbia contribuito a costruire la mia identità, mi ha aiutata a sentire, a guardare in modo diverso, forse nuovo, guardare i film con gli occhi e con il cuore.
Allora mi sono detta:- Può divenire una nuova esperienza educativa e didattica per gli alunni!-.

Cosi, durante una delle innumerevoli discussioni con la mia collega, su cosa poter offrire di nuovo, motivante ai nostri alunni e incanalato nel percorso didattico, è nato l'incontro delle nostre passioni: cinema per me e letteratura per lei.

Un progetto per facilitare la conoscenza di un' arte, di un nuovo linguaggio, ampliandolo in un contesto letterario, l'incontro fra due modi di comunicare lo stesso argomento, l'espressione personale di una tematica, il confronto di queste espressioni, un percorso di critica, di riflessione, di analisi, di studio, inserito negli obiettivi didattici predisposti per la classe.
Un film non è più solo immagine ma è divenuto un "parlare alla gente", ormai è un insieme di norme, informazioni, modelli comportamentali. Bisogna, però, fornire ai bambini/e gli strumenti di interpretazione per aiutarli a decifrare questo linguaggio, per consentire loro di "entrare" consapevolmente in un film, per alimentare il gusto e il piacere della comunicazione e della lettura.
l film non è solo sussidio didattico, non va interpretato dagli alunni solo come un passatempo,ha un suo linguaggio, dei suoi codici. Il significato di un film va al di là delle immagini proiettate sullo schermo, va analizzato, interpretato, riflettuto. Spesso alla fine di una proiezione si dice "bello" o "brutto" ma in fondo quale sensazioni ha realmente lasciato?

Quindi un percorso dalla visione alla riflessione.

Ma non si può correre il rischio di cadere in una visione passiva, acritica, lasciando solo a poche sensazioni. Ogni proiezione viene, cosi, accompagnata da una discussione in gruppo, introducendo il linguaggio cinematografico, utilizzando il brainstorming per consentire a tutti di dare il proprio contributo, per rendere più interessante la visione, fornendo suggerimenti e indicazioni da tenere presenti durante la proiezione.
Analizzare il film, "stoppando", domandando, incuriosendo, fornendo sempre nuovi elementi. Non quindi lezioni passive su questo linguaggio, fatte solo di informazioni,ma colte sul campo. Accettando i suggerimenti dei bambini,e Creando per loro e con loro un percorso che va

nella prima parte del progetto: dalla nascita del cinema, con il muto, ai nuovi effetti speciali;

nella seconda parte: prendendo spunto dagli interessi degli alunni, vengono proposte visioni di film -contemporaneamente alla lettura del medesimo libro- contenenti tematiche sociali quali l'amicizia, il rispetto dell'ambiente, il coraggio, l'amore, la lealtà, l'impegno, la forza d'animo. Nella scuola, riflessioni e dibattiti intorno a queste tematiche sono all'ordine del giorno e quindi perché non farci aiutare dai mezzi di comunicazione, da un linguaggio visivo che è più vicino a loro?

Tutto questo, finora, ha provocato dibattito fra gli alunni anche nei momenti ricreativi o a casa, e prova quindi che la proposta sta ottenendo la giusta approvazione da parte loro che stanno vivendo con passione, interesse e con atteggiamento critico la strutturazione del percorso. Il lavoro sul testo, sulle recensioni, sulle scene, la scrittura, dà loro modo di confrontarsi su tutto e sempre, li invoglia a ricercare informazioni e a fare bene perché coinvolti nel loro quotidiano, fatto di personaggi, idoli, di curiosità, di novità, di confronto, di gusti personali e altrui.
Accompagnare, quindi, gli alunni in una visione "intelligente", analitica, per confrontarci, esprimere sentimenti e imparare ad interpretare meglio, a cogliere insieme quello che è giusto e quello che è sbagliato. Questo nuovo linguaggio e questo nuovo confronto tra linguaggi li sta interessando ... vedremo cosa accadrà lungo il cammino...

Natalina Giovanna Zeus Docente di sostegno I.C. Via Perazzi, 46 - Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional