Torna nella homepage
 
n. 31 marzo 2013
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:24 Settembre 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'Come costruire un automata'  >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Scuola & Tecnologia 2 Scuola & Tecnologia

Ricerca avanzata >>>
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Come costruire un automata
Il workshop proposto dal Modern Automata Museum
di Melchiorre Antonia - Didattica Laboratoriale
Girovagando tra le stanze e gli spazi adibiti alle esposizioni e alle gare di robotica della settima edizione della RomeCup 2013, è stata una piacevole sorpresa entrare in un laboratorio e vedere intorno ad un tavolo docenti alle prese con scatole, cannucce, legno, cartoncino colorato, colla e forbici, intenti a costruire il proprio automata... poco robotico!

Entro e dopo aver curiosato sul tavolo di lavoro e aver osservato le costruzioni che prendevano "vita" sotto la sapiente guida della conduttrice, non resisto e chiedo info a Monica Gigli, che tiene il workshop a cura del Modern Automata Museum di Monopoli in Sabina, l'unico in Europa dopo la chiusura di quello di Londra. Racconta che il Museo, nato nel 2001, raccoglie piccole sculture meccaniche realizzate in carta, legno o metallo, che si mettono in movimento con una piccola manovella, provenienti oltre che dall' Italia, anche da altri paesi europei e internazionali. Mentre racconta, continua a condurre i partecipanti al laboratorio nella costruzione del loro automata, facendo scegliere il "motore" con cui far girare la propria realizzazione. I prodotti artistici nascono davanti ai miei occhi, forme astratte e altre più note (pesci e ballerine) che, ritagliate su una particolare carta crepe, vengono posizionate per poter essere messe in moto.
Fantastico!Le partecipanti (insegnanti donne, di Roma ma anche provenienti da Isernia) sono così assorte nel loro lavoro che non sembrano troppo distratte dalle mie domande e dalle foto che scatto.

Monica mi racconta che nel 2011 è partito un progetto finanziato dalla Comunità Europea, sulla costruzione di automi nelle scuole primarie europee, legate al tema dell'integrazione culturale.  Inoltre il Museo tiene corsi, di durata e complessità variabili, ad alunni della primaria e secondaria di primo grado, che imparano a costruire il proprio automa.

Il percorso laboratoriale prevede diverse fasi: una prima, di carattere più "letterario" propone ai bambini, divisi in piccoli gruppi, di inventare delle storie e i personaggi vengono illustrati attraverso gli automata che gli stessi bambini costruiranno. Nella fase successiva, devono "progettare" e "decidere" quale meccanismo utilizzare per i loro robot, quale materiale adoperare, il tutto interagendo anche con gli altri compagni del gruppo.

Ciò che è importante in questi laboratori, oltre allo sviluppo della fantasia e alla parte artistica, è l'utilizzo del problem solving, acquisire la capacità di risolvere il problema (come far ruotare la ballerina, ad esempio) e quale soluzione ("motore") conviene adottare. Infine la parte artistica: come realizzare l'automata per raccontare la storia inventata.

Esco soddisfatta da questo incontro: ho capito che la costruzione dei robot e degli automata richiedono e stimolano entrambi la capacità di problem solving, un "saper fare" che può utilizzare sia il percorso della robotica che della manualità, che quindi è bene non abbandonare nelle scuole.

Grazie per l'esperienza

Antonia Melchiorre, docente di sostegno, Staff di Redazione
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
Il Museo degli Automata Il Museo degli Automata
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional