Torna nella homepage
 
n.9 gennaio 2011
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:22 Settembre 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'Dal film di avventura al film ... >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Integrazione Scolastica 2 Integrazione Scolastica
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 4 Didattica Laboratoriale
Pagina Emergenza scuola 5 Emergenza scuola
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Dedicato a te Dedicato a te
e-book novità e-book novità
Long Life Learning Long Life Learning
Oltre a noi... Oltre a noi...
Scuola & Tecnologia Scuola & Tecnologia
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale

Ricerca avanzata >>>
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Dal film di avventura al film noir
La rivincita della Saga "l'Arte dell'Incontro"
di Riccardi Barbara - Long Life Learning
Performance funambole per acquisti pensati/cercati, liste interminabili di nomi di persone da ringraziare, alle quali augurare Felice Natale e Buon Anno. E-mail di ogni genere e natura, apri, leggi, rispondi cercando di inviare saluti non banali, sentiti che contengano un pensiero coinciso, esplicativo di sentimenti ed emozioni augurali, magari appropriato per ciascun destinatario.
Incarta, infiocchetta, taglia e ritaglia, pensa e ricerca, traduci gli auguri pensati, in biglietti messaggeri di calore.
Contatta, prendi appuntamenti, dispensa sorrisi, baci & abbracci, consegna doni ai tuoi cari, ai parenti, agli amici, ai colleghi, a relazioni di lavoro "varie ed eventuali" a volte anche casuali che ti ritrovi per forza di cose a fare, accontenta e regala momenti d'amore.
Cosa rimane di te dopo tanto tran tran la Notte della Vigilia di Natale?

Un involucro accartocciato su se stesso, affaticato/affannato dalle incombenze festive. Un essere pensante non più tanto, abbrutito e stanco che si chiede: "Tutto questo affannarsi, questo arrabattarsi nel soddisfare aspettative di "scarta-menti" natalizi, perché, per cosa?". Allora cominci a pensare: "Cosa posso veramente fare di bello, che possa riempire e servire veramente ... che mi faccia sentire utile, che il mio tempo in qualche modo possa essere un vero dono?".

Dopo aver constato che i miei cari siano sistemati, che tutto funzioni, che tutti siano soddisfatti, rimane organizzare il mio tempo ... ok, si può fare!
Il cenone di Natale in compagnia degli ospiti dell'Ostello della Caritas, questo potrebbe servire a farmi sentire meno vuota, eliminando le trance di superfluo appena superate. Così mi organizzo con un'amica; inoltre nel lontano 2000 ho avuto come miei alunni, i figli della Responsabile dell'Ostello Caritas, magari potrebbe essere un'occasione per rincontrarci e riabbracciarci.
Così è stato, erano lì presenti i due genitori organizzatori purtroppo senza prole.
Vi faccio sorridere. Le ore del 24 dicembre passano talmente in fretta che il tempo di assaporare/mangiare qualcosa non c'è stato, così avviso l'amica che sono arrivata, ma che faccio una tappa in uno di quei negozi multietnici che vendono di tutto di più a S. Lorenzo, contemporaneamente chiamo la nostra collega per gli auguri.

Scena da film, parcheggio e mangio, mangio e prendo il pacco dono pensato per loro, riflettendo: "Si può andare da persone disagiate mangiando?"

Allora ingurgito in fretta il tutto, supero il cancello e mi ritrovo in un'atmosfera fuori dal quotidiano, mentre si sta concludendo la messa giungono sul finale i saluti e gli auguri del nostro Sindaco e dopo di lui, dagli altoparlanti arriva una voce conosciuta, non afferro al volo la connessione con l'immagine di chi potesse essere, mi dico: "Sarà un'attrice" . Cerco di sbirciare tra le teste paravento che ostacolano la visione, guardo e chi vedo in tenuta casual? Una giovane, come dire, una di noi ... il Presidente della Regione Lazio.
Il cuore e la mente prendono a pulsare festanti al ritmo carioca... state pensando la stessa mia cosa? Ebbene si, la saga dell'incontro prosegue.

Dovete sapere che è da un po' che dovevo prendere appuntamento per un colloquio con il nostro Sindaco per un progetto per la scuola; ogni giorno mi dicevo, domani chiamo, ma domani non arrivava mai, vederlo lì forse è come se qualcuno al mio posto è stato più solerte.

Ascolto le direttive per come organizzarci per servire ai tavoli, su cosa e come fare, poi in un lampo indosso i panni da inviato speciale del 143° C.D. e della "Scuola Possibile" , subito dopo mi metto in fila per raggiungere il mio obiettivo: "Parlare con Alemanno"!
Arriva il mio momento, mi presento, in pochi secondi cerco di essere credibile il più possibile, usando la "parola chiave", per non passare da una dei tanti che vanno lì a chiedere di tutto e di più.
Si ferma ad ascoltarmi, ma la folla si accalca verso di Lui e lo costringe a sgusciare via, però nulla è perso, mi avvicino al suo segretario, gli spiego chi sono e cosa chiedo, lascio i miei riferimenti e lui mi da i suoi/Loro. Dopo aver salutato e ringraziato mi giro e al mio fianco mi ritrovo vis à vis con il mio "obiettivo" che mi dice: "Cosa volevi chiedermi?" Con sguardo inebetito/incredulo cerco di trovare un filo conduttore per la richiesta, sembra interessato ed entusiasta, sorridente mi saluta, mi ripete i contatti e si avvia lentamente verso il suo compito di dispensatore di attenzioni.
Non finisce qui ...

Spettatrice incuriosita da tutta la scena, il Presidente Renata Polverini. "Che faccio, non approfitto?".
Aperta al dialogo, all'ascolto e disponibilissima si fa avvicinare, pur avendo sul mio volto un'espressione trafelata/stanca e in abbigliamento ginnico/casareccio, (per fortuna l'abito non fa il monaco, vero?), capisce le mie buone intenzioni, immaginate la quantità di persone che in quel momento cercavano la sua attenzione, "Ed io tra di (loro) voi" (C. Aznavour - singolo 1970).
La sua segretaria prende i miei dati lasciandomi il biglietto da visita, con l'intenzione di sentirci in settimana. Foto e abbracci. La mia amica di viaggio rimane sbigottita, incredula, osserva da lontano ogni mia mossa, dicendomi: "Sei qui solo perché volevi parlare con loro?" - "Ma che stai dicendo, ma chi lo sapeva di incontrarli, che ci fossero ... e che avrei avuto quest'occasione".

Riprendo il mio ruolo di Mirandolina della Caritas con maggiore entusiasmo e passione, indosso grembiule e guanti e inizio l'avventura tra i tavoli chiacchierando e cercando di essere disponibile ad ascoltare le loro storie di vita che sanno dell'incredibile.
Uno degli "ospiti" tutto infervorato si racconta, mi presenta i suoi amici, tra cui una coppia che mi chiede di dove sono; lui tutto emozionato non vede l'ora di dirmi che è nato e vissuto a Ponte Milvio e che ora continua ad abitare lì non più sopra, ma sotto, a Ponte Mollo, (che schianto sul parabrezza) ...
Sembrano intimoriti, ma dopo poco tralasciano momentaneamente i loro brutti pensieri. Dal tavolo degli amici, finita la cena, il più chiacchierone ed intraprendente mi chiede: "Ti posso, salutare, ti posso baciare?"
"Un bacio da un povero, è il regalo più prezioso che si possa ricevere".
h 21,30 salutiamo e ringraziamo per l'esperienza e ci avviamo al nostro cenone.

Lunedì 27 h 10,30 il buongiorno segreteria Presidente della Regione Lazio.
Martedì 28 h 11,00 il buongiorno Ufficio Stampa del Sindaco.
Sabrina, Colazione da Tiffany, A piedi nudi nel Parco, La Principessa Sissy, Il meraviglioso mondo di Amelié ... il mio film nulla a confronto, li supera tutti per fatalità e auspicio!!!
Dal film con un finale da favola, all'incubo "Inferno di cristallo" di J. Goulliermin 1974.

Sabato 1 gennaio 2011 brindisi, abbracci & baci BUON ANNO ... h 5,30 rientro a casa ... "Questa è la mia casa"?... (Jovanotti - L'albero 1997).
Pensare che prima di andare a cena, avevo inviato un'e-mail di cuore e di buon augurio: "Che sia un anno esplosivo", riferito al video in allegato dell'ultima canzone di Jovanotti: "Tutto l'Amore che ho"; non userò più questo termine!

"Tutto l'Amore che HO" a tutti Voi, proprio tutti "Possibili", ad Amici/nemici, Amori/antipatie, colleghi/portieri, parenti/serpenti, vicini/ex vicini, a Voi che riempite di senso la mia vita!

Nulla è calcolabile, prevedibile, nulla è lecito sapere/conoscere prima del tempo, cosa ci ha preparato il fato, bello o brutto che sia è legato al destino che ognuno ha disegnato. Maghi, cartomanti, oroscopi, pendolini, cabala, sogni non ce la fanno ... importante è vivere ogni attimo e viverlo a pieni polmoni. Però senza aria/ossigeno non si può respirare, anche se fai semplicemente dello snorkeling, felice/rilassato, attenzione può arrivare all'improvviso un'onda anomala, inaspettata che ti inabissa facendo entrare acqua nel tubo e ingurgitandola soffocare; anche se hai le bombole, non si sa mai, un o-ring sempre a portata di mano è provvidenziale e, poi attenzione l'ossigeno potrebbe finire e ignaro, disattento/distratto da qualche marina beltà, non ti accorgi e rimani fregato ... senza respiro trafugato.
Auguro a tutti una vita da vivere a pieni polmoni "Fino all'ultimo respiro" Jean-Luc Godard 1960 Francia.

Il nostro direttore dice:
"La tua "Mission" di R. Joffè 1986, qui non è ancora finita, devi ancora ultimare alcune cosucce".
Eccomi pronta a "Ricominciare da tre"di M. Troisi 1981, vostra alleata ancora di più e più forte che mai, per combattere al vostro fianco per UNA/LA "ScuolaPossibile"; (mi spiace, peccato per chi avrebbe desiderato un finale diverso, si è concentrato poco)!

2011 baci, questo video per un anno speciale a tutti noi veramente Special!!!



Barbara Riccardi, Docente 143° CD "Spinaceto" - Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 1 commenti Visualizza tutti i commenti
inserito sabato 26/02/2011 ore 18:05 da carladue
brava Barbara!! sei una forza della natura quando scrivi, le tue parole trascinano il lettora nell'immaginario e vola con te! un abbraccio dalle carle di quinqueremi
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional