Torna nella homepage
 
n.14 giugno 2011
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:18 Novembre 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'E' ora di tirare le somme?'  >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 4 Didattica Laboratoriale
Pagina Long Life Learning 7 Long Life Learning
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Dedicato a te Dedicato a te
e-book novità e-book novità
Long Life Learning Long Life Learning
Oltre a noi... Oltre a noi...
Scuola & Tecnologia Scuola & Tecnologia
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale

Ricerca avanzata >>>
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
E' ora di tirare le somme?
Un alunno mi ha scritto che...
di Traversetti Marianna - Dedicato a te

"Cara maestra Marianna, con te ho trascorso cinque anni meravigliosi che rimarranno sempre nel mio cuore. Mi hai insegnato tante cose, ma quella più importante è che, se vogliamo una cosa, dobbiamo impegnarci e crederci: solo così riusciremo a realizzarla.
Ti ringrazio per aver reso lo studio una gioia, per aver creduto nelle mie capacità, per avermi convinto di potercela fare, ma soprattutto, per essere stata la mia bellissima, simpaticissima, bravissima...insegnante."

L.G.

Sono queste le parole di Luca, l'ultimo giorno di quinta elementare, quando tutti, alunni ed insegnanti, siamo stati costretti a "tirare le somme"; chi in maniera più sentita, chi meno, ma tutti, adulti e bambini, lo abbiamo fatto, elaborando un bilancio di carattere emotivo, apprenditivo e professionale che ci ha fatto "leggere" il passato alla luce di riflessioni anche inusuali, per certi versi, inaspettate.
Tra tutti i messaggi dei bambini i quali, sollecitati a " forza" dai genitori che, con affetto e stima verso le maestre, hanno proposto loro di scrivere ad ognuna di noi "due righe", spicca questa lettera di Luca che nella sua semplicità ed assoluta sincerità e consapevolezza, fa una sintesi di ciò che è stato.

Sono stata per lui, come per i suoi compagni, l'insegnante di italiano, quella "rompi scatole per eccellenza: per tutto e per tutti",
quella che ... "Chi sbaglia paga",
quella che ..."Lo dico e lo faccio",
quella che ...dava un sacco di compiti... e li controllava pure!
quella che ...assegnava voti bassi,
quella che ...non permetteva disattenzioni, pena: compiti in più a suon di pagine!
quella che ...puniva amaramente se qualcuno calpestava il più debole,
quella che ...faceva riscrivere da capo a fondo un testo solo per minuzie e dettagli inadeguati,
quella che... "Guardami in faccia quando parlo!",
quella che... si sta zitti in fila e si mangia educatamente a mensa,
quella che ..."Voi dovete dare il buon esempio",
quella che ..."Ci devi provare a tutti i costi, perché se ci provi e ci riporci ci riesci!",
quella che ..."L'italiano è di tutti ed è anche tuo",
quella che ...chi non ha fatto il compito si prende la nota,
quella che ...non accetta giustificazioni per non aver studiato,
quella che ...non tollera ritardi all'entrata della scuola,
quella che...a volte è meglio non vederla, così ci si rilassa un po'...
quella che...è antipatica ai genitori
quella che ...parla sempre troppo...

Bè, nonostante tutto questo:
quella che, come dice Luca, ha insegnato ai suoi alunni che "Ce la puoi fare!
quella che, come dice Luca, ha insegnato ai suoi alunni che "Se vuoi una cosa ti devi impegnare al massimo!"
quella che, come dice Luca, "Devi credere nelle tue capacità perché ce le hai e le devi sfruttare!"
quella che... ha convinto Luca che ce la poteva fare!

A questo punto, facendo il bilancio di cinque anni di insegnamento, sono tranquilla nel poter dire di aver fatto goal, perché insegnare ad un ragazzo di 11 anni, che vive in una società brutta, sporca e cattiva come la nostra che se ci prova con amore, forza di volontà ed impegno, ci riesce! Per me, è già una vittoria!
Grazie Luca, a te che lo hai imparato.

Marianna Traversetti, Docente IC Perazzi - Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 1 commenti Visualizza tutti i commenti
inserito mercoledì 27/07/2011 ore 14:13 da br
...MA CHI E' TRAVERSETTI?... FOLLIA E PASSIONE AMBROSIA PER UNA MAESTRA DI QUALITA'!!!
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional