Torna nella homepage
 
n. 31 marzo 2013
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:17 Novembre 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'E se Icaro fosse la soluzione?... >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Scuola & Tecnologia 2 Scuola & Tecnologia

Ricerca avanzata >>>
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
E se Icaro fosse la soluzione?
Le difficoltà dei docenti che utillizzano il registro online
di Maurizio Scarabotti - Scuola & Tecnologia
Abbiamo iniziato i seminari di presentazione di Icaro, la soluzione che Sysform e la Casa Editrice Scolastica Lombardi propongono alle scuole e ai docenti per "assolvere l'obbligo" di rispondere alla dematerializzazione richiesta alle pubbliche amministrazioni. Ma perché accettare e subire una procedura informatica quando è possibile trasformarla in occasione di miglioramento degli strumenti di lavoro?

I docenti che abbiamo incontatoin questi mesi, hanno posto essenzialmente due tipi di problemi: le scarse dotazioni tecnologiche delle scuole per gestire un registro online e le resistenze personali ad abbandonare il registro tradizionale a fronte di una qualsiasi diavoleria tecnologica.
Proveniendo dal mondo della scuola, e non quindi da un pensiero esclusivamente informatico, l'impostazione che abbiamo dato ad Icaro ha tenuto conto di entrambe le situazioni citate ma anche cercato di andare oltre, sostenuti da un pensiero psicopedagogico che ha riscosso la condivisione di quanti abbiamo incontrato nei seminari di presentazione.

Siamo partiti da una considerazione, proprio legata al registro del docente: abbiamo "contestato" che la soluzione online dovesse necessariamente comportare una "diretta" dei voti che l'insegnante assegna ogni giorno. Significa che non crediamo che la trasparenza della scuola, sebbene Pubblica Amministrazione, possa "risolversi" con il comunicare quotidianamente assenze e voti per lasciare una tracciabilità del percorso del figlio perché l'andamento scolastico non è solo "il voto" ma quello che c'è insieme e attorno al voto.
Rischiamo ancora una volta di riportare la scuola ad un punto di partenza, dove soltanto la conoscenza veniva considerata elemento qualitativo dello stato di salute scolastica di un bambino/ragazzo.
Abbiamo raggiunto, seppur non ancora diffusamente, la consapevolezza che il lavoro didattico è un processo che va osservato e monitorato e, come tale, non può essere sintetizzato esclusivamente dalla registrazione e comunicazione dei voti, tantomeno in tempo reale, in quanto si esclude il contesto relazionale e comportamentale nel quale avviene l'azione valutativa.
Il registro cartaceo è uno strumento storico del docente e si è arricchito nel tempo di spazi di registrazione, più o meno efficaci, più o meno utilizzati, che permettono di prendere nota di altri fattori che partecipano alla valutazione del singolo alunno e che rendono il lavoro dell'insegnante non tanto una procedura ragionieristica -ha un 4 e un 6 allora gli metto 5!! (sebbene non possiamo escludere del tutto che questo non avvenga)- quanto appunto una riflessione psicopedagogica su dove l'alunno stia andando.

Queste considerazioni per dire che abbiamo elaborato una soluzione digitale del registro che tenesse conto sia dello "storico" del docente sia delle attuali reali condizioni delle scuole, ben lontane dall'essere dotate della tecnologia di base per essere sempre "online". Inoltre crediamo che la tecnologia debba apportare vantaggi e non semplicemente rispondere a procedure amministrative, sebbene condividiamo l'idea che oggi sia corretto offrire al cittadino-genitore una serie di info raggiungibili via web, compresa la pagella/scheda di valutazione online. Tutto ciò non esula dal ritenere il rapporto personale un elemento insostituibile che la scuola e tutti i docenti debbono saper costruire e gestire con i genitori dei propri alunni.

ICARO si poggia su un sistema di immissione di dati offline (compilazione del registro) e un sistema di "sincronizzazione" sul web oltre ad una efficace gestione online della comunicazione interna ed esterna alla scuola: significa che si può lavorare senza connessione internet e necessitarne solo in alcuni momenti.

ICARO consente al docente di gestire in maniera flessibile il proprio sistema di valutazione (il grado di "profondità" e "complessità" del voto) rispettando la professionalità del docente e il suo modo di fare scuola (e quindi anche programmare e valutare): se sono abituato a dare una valutazione rappresentata da più elementi (correttezza, esposizione, conoscenza dell'argomento etc.) devo avere la possibilità di farlo senza dovermi assoggettare io allo strumento di lavoro.

ICARO è inoltre pensato al servizio del sistema di comunicazione scuola-famiglia immaginando che questo rapporto, che non può prescindere dal rapporto in presenza, oggi debba prevedere anche un livello di contatto anche a distanza: ma anche questo livello di comunicazione deve essere "codificato e registrato" in modo tale che possa far parte della documentazione di percorso compiuta dalla scuola e dal singolo docente. Il tutto inserito dentro procedure informatiche semplici e automatiche. Per i più resistenti: provare per credere!

Dopo solo 6 seminari sono molte le scuole (e i docenti) che hanno chiesto ICARO in prova: è stato infatti proposto di provare nell'ultimo periodo dell'anno il registro elettronico per testare il suo funzionamento. Inoltre, tutte le scuola che partecipano, con il dirigente o con uno o più docenti, accedono ad un vantaggio economico qualora scelgano di acquistare il sistema entro la prima settimana di settembre: il 20% di sconto su un prezzo che è "irrisorio" rispetto ai costi in circolazione.
Conviene provare ... per credere possibile tutto ciò!

Maurizio Scarabotti, ideatore ICARO, Presidente Sysform


Per vedere il sito o prenotarsi ad uno dei seminari gratuiti, clicca qui


Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional