Torna nella homepage
 
Numero: 4 -Marzo 2008 -Anno I   Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno: 21 Settembre 2018

Pubblicato da Sysform Promozione di Sistemi Formativi

Via Monte Manno 23 00131 Roma

Articolo 'Evviva il laboratorio'  >>>
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Editoriali Editoriali
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale
In diretta dalla Segreteria In diretta dalla Segreteria
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Organizzazione Scolastica 2 Organizzazione Scolastica
Pagina Integrazione Scolastica 3 Integrazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 4 Didattica Laboratoriale
Pagina In diretta dalla Segreteria 5 In diretta dalla Segreteria

Ricerca avanzata >>>
Evviva il laboratorio
Cosa fare in un laboratorio
di Alessandri Barbara - Didattica Laboratoriale >>> Percorsi laboratoriali
PERCHE' FARE UNA LABORATORIO?
Per far divertire i bambini e per far divertire anche le insegnanti.
Per migliorare i rapporti fra bambini e fra noi e loro.
Per dar modo ai bambini di mettersi alla prova in un contesto diverso da quello della classe e con attività alternative.
Per potersi esprimere ed aprire con maggior facilità.

Nel tentativo di rispondere alle esigenze dei bambini, ma anche alle mie come insegnante, ho deciso di portare avanti un laboratorio espressivo che fosse incentrato su attività di drammatizzazione.
Il mio interesse era quello di fare qualcosa di nuovo che mi mettesse alla prova e che creasse nei bambini la voglia di "esserci", di partecipare, di incontrarsi, insomma desiderio di essere lì settimana dopo settimana.
Durante tutti gli incontri abbiamo aperto con il cerchio, momento importante per dire la propria e per esprimersi, ma l'abbiamo utilizzato soprattutto all'inizio per la conoscenza reciproca, utilizzando attività coinvolgenti e divertenti.
Dopo la fase iniziale, ogni incontro si è svolto con una sequenza abbastanza precisa:
? APERTURA IN CERCHIO
? ESERCIZI DI "CONTATTO"
? ESERCIZI PER IL CORPO
? ESERCIZI PER LA VOCE


Dopo gli incontri necessari a creare un certo affiatamento nel gruppo, alcuni esercizi sono stati sostituiti con altri di drammatizzazione.
Il risultato è stato soddisfacente per me come insegnante perché mi sono divertita a portarlo avanti ma soprattutto perché i bambini che non facevano le attività con me mi chiedevano ogni volta di partecipare dopo aver ascoltato i racconti delle attività svolte dai loro compagni.

Di seguito vi propongo alcuni esercizi che ho svolto con i bambini, ma sono solo un esempio: se alcuni di voi si sono trovati a svolgere attività analoghe mi piacerebbe poter scambiare idee ed esperienze per arricchire le attività da proporre.
1) ESERCIZIO DI CONTATTO:
Numeri
I partecipanti camminano liberamente nello spazio. Al numero detto dall'insegnante devono separarsi in due gruppi. Se dice "uno", uno dei partecipanti deve immediatamente andare ad occupare da solo un angolo della sala mentre il resto del gruppo va ad occupare l'angolo opposto formando un gruppo compatto. Se l'insegnante dice "quattro" quattro partecipanti dovranno formare un gruppo compatto in un angolo della sala e il resto del gruppo si disporrà unito nell'angolo di fronte. Dal momento che l'indicazione è stata data ognuno deve raggiungere l'intesa senza parlare.
Eco
Il gruppo si siede in cerchio. Ognuno sceglie un gesto e lo presenta agli altri che lo ripetono in coro. Quando tutti quanti hanno presentato il proprio gesto, l'insegnante ripete il proprio gesto e lo fa seguire da quello di un'altra persona. La persona chiamata ripete il proprio gesto ed aggiunge quello di un altro. Si procede così finchè tutti sono stati chiamati. Queste attività favoriscono la formazione e l'intesa del gruppo.

2) ESERCIZI PER IL CORPO
Lo scultore
I bambini si dividono a coppie. Ogni coppia si sceglie un posto nello spazio. Uno è lo "scultore" ed utilizza il corpo del compagno come pasta da modellare per farne una "statua". I gesti devono essere lenti e precisi. Il lavoro va fatto in un clima di armonia: il contatto attraverso lo sguardo non deve essere mai interrotto. L'esercizio favorisce il contatto fisico, l'ascolto e la confidenza.

3) ESERCIZI PER LA VOCE
La voce
I bambini si dispongono in cerchio e stabiliscono insieme una frase che ognuno dovrà ripetere. Ad esempio: "Ieri ho mangiato una torta". Ciascuno dovrà ripetere la medesima frase cambiando ogni volta l'intonazione. L'intenzione con la quale la frase viene pronunciata può non avere alcun legame con il suo contenuto semantico. Ciò che deve essere chiaro è il tono con cui viene pronunciata la frase (sussurrata in segreto, urlata con rabbia, cantata, balbettata, annunciata con enfasi ecc). Questo esercizio permette di esplorare l'enorme potenzialità della voce al di là del significato delle parole.

4) DRAMMATIZZAZIONE
Oggetto magico
L'insegnante mette un oggetto di uso comune (sedia, penna, bastone) di fronte al gruppo. Chi vuole improvvisa una situazione di fronte al gruppo utilizzando l'oggetto con una funzione diversa rispetto al normale utilizzo.
Questo esercizio si presta ad essere utilizzato anche per un'improvvisazione a gruppi: si chiede a due o tre partecipanti di inventare e presentare una breve scena utilizzando un oggetto con funzioni diverse da quelle abituali.
Indovina l'oggetto
Si formano gruppetti di tre partecipanti. Ad ogni gruppo viene dato un biglietto con il nome di un oggetto. I bambini hanno 10 minuti di tempo per trovare il modo di costruire con i propri corpi l'oggetto in questione. E' possibile usare anche la voce per riprodurre il rumore. E' più interessante proporre oggetti che hanno un movimento e quindi cercare di riprodurli in movimento. Es.: lavatrice, telefono, caffettiera, pentola a pressione. I bambini che non sono in scena devono indovinare l'oggetto. E' importante saper rappresentare non le persone che usano l'oggetto ma l'oggetto in se.
Fatemi sapere se funziona anche con voi!

Barbara Alessandri Docente 196° Circolo Didattico Via Perazzi 46 - Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional