Torna nella homepage
 
Numero: 5-gennaio 2009- Anno II   Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno: 20 Settembre 2018

Pubblicato da Sysform Promozione di Sistemi Formativi

Via Monte Manno 23 00131 Roma

Articolo 'Genitori... in gioco.'  >>>
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Long Life Learning Long Life Learning
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale
In diretta dalla Segreteria In diretta dalla Segreteria
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Emergenza scuola 2 Emergenza scuola
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 5 Didattica Laboratoriale
Pagina In diretta dalla Segreteria 6 In diretta dalla Segreteria
Pagina Long Life Learning 8 Long Life Learning

Ricerca avanzata >>>
Genitori... in gioco.
E i figli guardano!
di Cosentino Enza - Organizzazione Scolastica
17 Dicembre 2008. Mancano due giorni alle vacanze natalizie, nell'aria c'è un'atmosfera elettrica, tutti sono eccitati, contenti.
Ci sono varie recite organizzate dalle classi: canti natalizi e rappresentazioni in ogni angolo e gli spettatori -cioè i genitori- sono contenti, emozionati ed orgogliosi dei propri figli!
C'è una magia intorno a grandi e piccoli e...
C'è uno spettacolino particolare perché i ruoli sono invertiti: i genitori si mettono in gioco e sono loro gli attori e i figli fanno da spettatori ...
Per i bambini è stata una sorpresa gradita ed entusiasmante!
E' stato divertente vedere questi genitori indossare la maglia rossa, la coroncina in testa e per i papà il cappello da babbo natale... Erano emozionati come i loro figli, molto presi e concentrati per la loro performance!
Non ho potuto fare a meno di andare indietro nel tempo -in classe prima, ora siamo in quinta- ...alla prima riunione con questi genitori, per conoscerli e presentarci.
Ricordo che, in quell'occasione, disegnai alla lavagna un cerchio con una B al centro, che rappresentava il bambino e ai lati del cerchio i genitori e le insegnanti.
Cosa intendevo?
Pensavo e penso che il bambino debba essere al centro dell'attenzione sia dei genitori che degli insegnanti. Le attenzioni degli adulti devono convergere al centro del cerchio, non possono essere in contrapposizione.
All'inizio fra i genitori non c'è stata molta intesa, si dovevano "annusare", conoscere e così è stato.
Sono state eccezionali le rappresentanti di classe che hanno aiutato e creato un gruppo-genitori, così come si è creato un grande e buon gruppo classe.
Forse anche noi insegnanti abbiamo svolto un ruolo importante, ma loro sono stati bravi!
Nel corso degli anni, in queste classi si sono aggiunti altri bambini, anche stranieri e devo dire che sono stati sempre accolti con entusiasmo e affetto. La stessa cosa è successa fra i genitori. E' stata una gran bella esperienza, non sempre facile, con fasi a volte altalenanti ma ... un altro ciclo ricco di tanti significati, per me e mi auguro anche per loro!

Enza Cosentino Docente 196° Circolo Didattico Via Perazzi 46 - Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional