Torna nella homepage
 
N. 83 maggio 2018
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:24 Settembre 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'I dialoghi emergenti nella scu... >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
Sysform Ente di Formazione accreditato dal MIUR
  Pag Argomento
HomePage   HomePage

Ricerca avanzata >>>
I dialoghi emergenti nella scuola
Confronto e partecipazione per gli interessi di allievi, docenti e genitori
di Rollo Tiziana - Inclusione Scolastica
Siamo verso la fine dell'anno scolastico e in questo periodo si iniziano a tirare le somme. Nella scuola la valutazione principale riguarda il livello di inclusione sociale raggiunto, che mette insieme sinergie professionali per il riconoscimento nell'alunno della partecipazione attiva alle esperienze scolastiche.
Si raccolgono i frutti dell'intervento pedagogico e si verifica la costruzione delle relazioni, base necessaria di tutti gli altri apprendimenti.

Le strategie di inclusione richiedono innanzitutto cambiamenti culturali sinceri, offrendo supporti cognitivi ma soprattutto affettivi, per agevolare e sostenere la formazione dell'identità individuale.
L'intero lavoro di inclusione mira a promuovere le possibilità di crescita adeguate per ogni alunno, in modo tale che ognuno porti in vacanza ciò che ha imparato grazie ai compagni e agli insegnanti.
L'educazione inclusiva riguarda un progetto di vita della persona con o senza disabilità; pone al centro dell'esperienza scolastica uno sviluppo attivo fatto di aspirazioni, desideri, interessi e realizzazioni che rappresentano i percorsi formativi di tutti gli allievi, indistintamente.
Il successo formativo parte dalla rimozione degli ostacoli, passa per la partecipazione attiva e interessa tutto il sistema-scuola, trasformando e migliorando le azioni destinate poi al singolo.
I legami educativi tra insegnanti e allievi si fondano su stimoli e sollecitazioni emotive.
In classe, a fine anno, continuano a mostrarsi evidenti progressi soprattutto perché vi è un clima più disteso e rilassato. L'organizzazione si concentra su pratiche ludiche che coinvolgono tutti, sottolineando l'importanza della relazione fatta di alleanze, collaborazioni tra tutte le figure professionali, con l'obiettivo di costruire l'immediato futuro e oltre.
Arrivati a maggio l'obiettivo di aver dato ad ogni singolo allievo gli strumenti necessari per prendere il volo dovrebbe essere già raggiunto. La scuola porta in vacanza i buoni frutti. Attraverso le competenze acquisite i bambini possono agire per affrontare situazioni problematiche e complesse, conosciute e nuove, per risolvere i problemi, applicare procedure e soluzioni anche alternative.

Tutto ruota però intorno alla relazione educativa. Una scuola accogliente consente anche di alimentare la speranza e affrontare la paura. Tutti i sentimenti promuovono l'acquisizione di un adeguato concetto di sé, uno sviluppo sano ed equilibrato.
Le emozioni influenzano in modo decisivo l'apprendimento e il processo di acquisizione della consapevolezza e di valorizzazione delle capacità individuali.
Gli indicatori delle competenze raggiunte tra i banchi sono rintracciabili nel senso di autonomia, nelle relazioni, nella responsabilità e nella consapevolezza, fattori che durano tutta una vita.

Indicazioni bibliografiche:
-Morganti, A., Bocci, F. (2017). Didattica inclusiva nella scuola primaria. Educazione socio-emotiva e apprendimento cooperativo per costruire competenze inclusive attraverso i "compiti di realtà". Firenze: Giunti EDU SRL.
-Favorini, A.M., Russo, F. (2014). Relazioni e legami nell'esistenza umana. La lezione di Viktor E. Frankl. Milano: FrancoAngeli.


Tiziana Rollo, insegnante di sostegno presso l'Istituto Paritario "Villa Flaminia" di Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
 

G.T. Engine Powerd by Sysform Roma Via Monte Manno 23 -Roma- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional