Torna nella homepage
 
n.13 maggio 2011
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:14 Novembre 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'Il Macro e il Maxxi a Scuola'  >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 4 Didattica Laboratoriale
Pagina Dalla redazione 9 Dalla redazione
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Dedicato a te Dedicato a te
Long Life Learning Long Life Learning
Scuola & Tecnologia Scuola & Tecnologia
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale

Ricerca avanzata >>>
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Il Macro e il Maxxi a Scuola
L'Entropia del Musis a braccetto con l'arte di "Noi l'Italia"
di Riccardi Barbara - Didattica Laboratoriale



Doppia stoccata vincente del 143° Circolo Didattico "Spinaceto", Polo Scientifico Musis "La Sapienza".
Non un vero e proprio articolo, ma una lettera di ringraziamenti. Colgo infatti l'occasione per dire grazie ad ogni persona che ha contribuito affinché tutto questo potesse divenire realtà ...
Non ho sufficienti parole, scritte/dette, per comunicarvi la tanta gioia e la soddisfazione di tutti noi, per il successo ottenuto con le Mostre "Entropia ed energia c'è un futuro da salvare, impariamo dalla lumaca" e "Noi l'Italia". Un'immensa felicità, nel vedere accorrere "curiose/festa-tanti" migliaia e migliaia di persone, PICCOLE E GRANDI, di visitatori attratti un po' dai titoli, un po' dai contenuti bizzarri e innovativi, giunti veramente in tanti.
Gli eventi che hanno coinvolto tutti gli Istituti Scolastici appartenenti alla Micro Rete di Spinaceto/Tor de' Cenci hanno visto alternarsi, nel corso delle due settimane dal 4 al 20 aprile 2011, incontri, conferenze, exhibit di lavori scientifici realizzati dai piccoli ciceroni scienziati dalle I alle V del Plesso Frignani e Renzi; mentre nel Plesso Avolio, in visione opere artistiche, proiezioni di video/documentari storici e laboratori di lettura guidata realizzate dai diversamente abili e con l'aiuto dei volontari di S. Egidio e noi docenti abbiamo organizzato il coinvolgente/cooperativo laboratorio artistico "Diverso da chi?" con la partecipazione di tutte le classi in partenariato con le Scuole dell'Infanzia "Magnolia Stellata", "Fata Camalia" e "Il giardino dei ciliegi".

Grande emozione durante le inaugurazioni, con la XIV Edizione "Noi bambini maestri di scienza" sotto lo sguardo attento di un pubblico ormai brevettato ed affezionato alle tematiche scientifiche e "Noi l'Italia" per un'ottica storica e sociale, dove ogni visitatore ha potuto gustare con occhi e cuore l'arte da un'altra angolatura, con un salto tra presente e passato.
Esperti e studiosi hanno arricchito di sapere e "cultura comunicativa" il percorso interattivo scientifico nel Plesso Frignani. Si sono confrontati con la platea attenta e preparata dei ragazzi Scienziati, Professori Universitari, Ricercatori e specialisti nel settore, per cercare di far attecchire i valori ambientali nelle menti giovani degli alunni dalla Scuola Primaria e in quelle delle Medie "Nistri/Respighi", e del Liceo Scientifico "Majorana". Uno scambio di studi, ricerche ed osservazioni. Un argomento da esperti, lo stesso a 360° trattato da piccoli e grandi.
Si perché lo scopo è proprio questo, iniziare dai piccoli per contaminare di valori e saperi il mondo adulto diffidente ed incredulo.
I piccoli scienziati si sono suddivisi in settori, ogni classe con il suo specifico argomento, illustrando ai visitatori le loro ricerche, rispondendo a domande e curiosità. Il Plesso Frignani ha ospitato quasi un migliaio di visitatori.

Lo stesso stupore che ha invaso i curiosi di "Noi l'Italia" con l'arrivo della Polizia a cavallo di Trastevere, occasione veramente rara per una scuola, presenza gentilmente concessa per volontà del nostro Commissariato di Spinaceto. Perché in una scuola due bellissimi cavalli al trotto, condotti da esperti cavallerizzi poliziotti metropolitani? Uno per testimoniare e ringraziare tutte le rappresentanze a difesa di noi cittadini, due per ripetere l'entrata solenne alla Benigni maniera durante il Festival di S. Remo 2011. La loro performance è stato l'aggancio per la consegna della bandiera tricolore alla nostra Dirigente Scolastica e al Presidente del XII Municipio, a testimonianza della commemorazione augurale del 150° anno dell'Anniversario dell'Unità di Italia da parte del 143° Circolo Didattico "Spinaceto" con il rito dell'alzabandiera, il tutto accompagnato dalle melodiose e briose note della Banda dei Vigili Urbani del Comune di Roma, ormai puntuali e presenti già da due anni nel Plesso Avolio, ci hanno onorato della loro presenza per festeggiare con noi cotanto evento. Un intreccio fantastico di note di brani musicali suonati dalla Banda in alternanza con le note dei flauti dei nostri alunni provetti musici. Tutta la manifestazione è stata tenuta d'occhio, da vigili ed esperti rappresentanti della Stazione dell'Arma dei Carabinieri di Tor de' Cenci. Con noi anche qualche papà in divisa militare. Insomma non ci siamo fatti mancare nulla, come dire ... eravamo blindati e tronfi di avere ospiti da noi tante importanti rappresentanze istituzionali.

Abili motivatori di abilità manuali/pittoriche, i volontari della Comunità di S. Egidio che hanno condotto i ragazzi allo studio dei colori e delle varie tecniche, compresi anche i bambini dai 3 ai 5 anni muniti di giornali bagnati e tempere per contribuire alla realizzazione del "quadro/scultura" che poi farà parte della prossima Mostra "Noi l'Italia il ... futuro" . Perché il futuro? Perché sono i nostri RAGAZZI il nostro FUTURO!!!

Visitatori eccezionali e attenti i ragazzi delle Medie "Nistri/Respighi" e "Bachet" e ben 180 bambini della Scuola dell'Infanzia del territorio del XII Municipio, che motorizzati solo della loro grande voglia di far parte del progetto, si sono avventurati anche da luoghi non proprio vicinissimi, sotto la guida attenta delle loro maestre, scortati da nostri ormai angeli custodi ... i Vigili Urbani. Visitatori d'eccezione, alcuni delegati del Ministero della Salute.
Le considerazioni nate ed emerse dall'osservazione delle opere, da parte dei virgulti estimatori dai 3/5 anni sono state variegate e riportate in un grande libro dalle loro maestre, a testimonianza del loro passaggio. Considerazioni come: la grotta del pensiero dell'artista, l'eruzione del vulcano, la lava in mare e molte altre nate dal punto di vista e dall'ottica di menti ancora non contaminante ... pure!

Un ringraziamento speciale all'artista Antonella Cappuccio che ci ha concesso e ha contribuito, con un tocco di magia, a farci sentire attori principali di un film Felliniano. Con noi il suo burattino ospite d'onore, "Garibaldi" ha risposto a tutte le domande e curiosità delle classi V. Ad umanizzare il burattino con verve, simpatia ed ironia, la presenza vocale del mitico Maestro Enzo Franchina. Un'acclamazione di pubblico ed un emozionante trattato storico che ha catturato piccoli e grandi, alla stregua di Benigni Festival. A conclusione l'apertura della visita alla Mostra allestita ed infiocchettata dalle fantasiose mani di genitori, Michela, Paola, Silvia e Elisabetta della IV A e dai collaboratori Carmelo, Cristina e Michela. Targa, medaglie ed attestati realizzati dai ragazzi agli ospiti di onore.

Mentre Avolio e Frignani assumevano le sembianze di "Mostre", nelle fucine dei Plessi di Renzi e Renzini sono stati attivati laboratori scientifici per tutte le classi. A Renzi con il concorso "A scuola di Pet Care, un progetto da prendere per la coda", è stato creato un percorso educativo al rispetto verso gli animali, in particolar modo verso gli animali da compagnia, promuovendo la conoscenza delle principali caratteristiche degli animali, le loro esigenze e i loro bisogni. Per far comprendere l'importanza di una relazione basata sulla conoscenza ed il rispetto dalla quale ne traggono benefici reciproci, sia l'animale, sia l'uomo. Le classi hanno prodotto differenti tipi di elaborati: storie, fumetti animati con Animationshop 3, audiolibri, diorama sull'ambiente marino e un libro.
Il laboratorio di Renzini è articolato e legato ad esperimenti, uno al mese, per raccontare le loro imprese da scienziati provetti, con la realizzazione di un librone contenente tutte le loro esperienze educative/didattiche fatte e raccontate anche supportate da immagini, diagrammi ecc. Di grande spessore all'interno del laboratorio lo studio sul riciclo, per l'utilizzazione di materiale esclusivamente di scarto nel produrre nuovi oggetti. "Ogni oggetto ha una seconda vita". Marcel Duchamp.

Questa lettera di ringraziamenti non vuol essere un momento di pubblicità, uno scoop giornalistico: "La prima scuola Museo aperta al territorio", come tanti articoli o notizie da mass-media. L'intenzione è far "esaltare" il valore intrinseco dell'opportunità di un valore aggiunto, le varie possibilità offerte ai nostri ragazzi per un ampliamento maggiore del loro bagaglio di conoscenze didattiche/culturali/sociali. Per non essere solo una vetrina per Istituzioni ed Associazioni, bensì un momento di UNIONE E COLLABORAZIONE VERA/AUTENTICA, dove ognuno ha messo in gioco le proprie capacità, per quello che può fare/dare, a disposizione degli altri

QUESTO SONO IO, IO INSIEME AGLI "ALTRI" NESSUNO ESCLUSO,
CHI E' CHE DECIDE "DIVERSO DA CHI?"
NOI DEL 143° C.D. UNITI IN UNO SCAMBIO DI SINERGIE!!!

Barbara Riccardi, Docente 143° CD "Spinaceto" - Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional