Torna nella homepage
 
Numero: 5-gennaio 2009- Anno II   Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno: 15 Novembre 2018

Pubblicato da Sysform Promozione di Sistemi Formativi

Via Monte Manno 23 00131 Roma

Articolo 'Il rimedio giusto?'  >>>
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Long Life Learning Long Life Learning
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale
In diretta dalla Segreteria In diretta dalla Segreteria
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Emergenza scuola 2 Emergenza scuola
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 5 Didattica Laboratoriale
Pagina In diretta dalla Segreteria 6 In diretta dalla Segreteria
Pagina Long Life Learning 8 Long Life Learning

Ricerca avanzata >>>
Il rimedio giusto?
Il ripristino del voto in condotta
di La redazione - Organizzazione Scolastica
Scuola: torna il voto in condotta.
Studenti bocciati con insufficienza.

MIUR emana decreto sulla valutazione del comportamento a scuola.
Basta con i comportamenti violenti e con il bullismo.

D'ora in avanti a scuola chi prenderà meno di 6 in condotta sarà bocciato. E' stato infatti pubblicato oggi il decreto ministeriale con cui, a partire da quest'anno anno scolastico 2008/2009, sono ridefiniti i criteri di valutazione del comportamento degli studenti delle scuole secondarie di I e di II grado.
Grazie a queste nuove norme con una insufficienza in condotta si potrà essere bocciati. Le scuole, comunque, possono prevedere nei propri regolamenti interni ulteriori criteri e iniziative per la prevenzione dei comportamenti sanzionabili.
Più serietà e più rigore sono fondamentali per il miglioramento della scuola. Fondamentale, per recuperare questi valori, è la collaborazione tra scuola e famiglie.
Anche per questo motivo, scuola, famiglie e studenti sono chiamati a sottoscrivere, all'inizio dell'anno scolastico, un "Patto educativo di corresponsabilità" sui corretti comportamenti da tenere a scuola.
Atteggiamenti violenti e bullismo sono fenomeni contro cui è necessario trovare rimedio. Il ripristino del voto in condotta è un procedimento che va in questa direzione.

Ufficio Stampa sito MIUR 16 gennaio 2009

In allegato:
Decreto ministeriale n. 5
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
Decreto n. 5 del 2009 Decreto n. 5 del 2009
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional