Torna nella homepage
 
Numero: 1 -Dicembre 2007 -Anno I-   Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno: 25 Settembre 2018

Pubblicato da Sysform Promozione di Sistemi Formativi

Via Monte Manno 23 00131 Roma

Articolo 'Il rispetto delle regole è dif... >>>
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Editoriali Editoriali
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale
In diretta dalla Segreteria In diretta dalla Segreteria
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Organizzazione Scolastica 2 Organizzazione Scolastica
Pagina Integrazione Scolastica 3 Integrazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 4 Didattica Laboratoriale
Pagina In diretta dalla Segreteria 5 In diretta dalla Segreteria

Ricerca avanzata >>>
Il rispetto delle regole è difficile ?!
Una scelta fatta in "cerchio"
di Cosentino Enza - Integrazione Scolastica >>> L'esperienza a scuola
Il rispetto delle regole e'difficile?!
Prende il via la conversazione, piano, piano i bambini tirano fuori le loro difficoltà, vediamo quali sono le regole e perché rispettarle.
Conversazione, discussione e proposte:scriviamo le nostre regole per un comportamento adeguato a scuola e fuori.
E' balenata subito la necessità e l'importanza del rispetto per se stessi e per l'altro.
I bambini ritengono opportuno scrivere, su apposito quaderno, le regole d'oro. E se le regole non si rispettano?
Partiamo dall'aspetto positivo: cosa succede a chi le rispetta?
Un premio?! Si, una nota di merito, da mandare ai genitori, dove si esalta l'autocontrollo del bambino e si elogia il comportamento.
E le sanzioni per il non rispetto delle regole?
Le proposte dei bambini sono state molto severe, forse non rendendosi conto della durezza delle punizioni.
Allora, dopo ampia discussione i bambini hanno concordato per "la panchina", come dei veri giocatori di calcio (tutti sono appassionati).
Dopo un mese, il 31 ottobre, la giornata del resoconto?!
I bambini ansiosi si preparano in cerchio - nel "cerchio magico" - uno alla volta leggono sul quaderno "le panchine" e non.
Naturalmente diamo ampio spazio alle note di merito, rafforzando l'entusiasmo dei bambini, gli altri sono delusi ma vengono incoraggiati, stimolati e con una stretta di mano prendono l'impegno a mettercela tutta, affinché possano godere di una nota di merito anche loro il mese successivo.
Come fare con i bambini che hanno più difficoltà?
Prevenzione! Fare in modo che non accada, intervenire prima sollecitando, incoraggiando e ricordando. Giorno dopo giorno.
I risultati? Lenti, ma ci sono.
Cosa è indispensabile? La coerenza con i bambini e la condivisione con le colleghe.
Tutto qui, ma bisogna "investire" del tempo e decidere che questo tempo, il tempo del "cerchio magico", è utile a ognuno di loro e anche a noi docenti, per ascoltarli sul serio, per metterli al centro della nostra attenzione, per renderli protagonisti delle decisioni, per aiutarli a rendersi consapevoli, ad esempio, che la regola serve per vivere meglio insieme e che se uno non la rispetta va "fuori dal gioco" e perde qualcosa. In questo caso va "in panchina" e perde "la nota di merito" che sta diventando ...ambita da tutti!

Enza Cosentino Docente 196° Circolo Didattico Via Perazzi - Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882

Valid HTML 4.01 Transitional