Torna nella homepage
 
Numero: 3 -Febbraio 2008 -Anno I   Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno: 15 Novembre 2018

Pubblicato da Sysform Promozione di Sistemi Formativi

Via Monte Manno 23 00131 Roma

Articolo 'Il testo argomentativo'  >>>
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Editoriali Editoriali
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale
In diretta dalla Segreteria In diretta dalla Segreteria
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Organizzazione Scolastica 2 Organizzazione Scolastica
Pagina Integrazione Scolastica 3 Integrazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 4 Didattica Laboratoriale
Pagina In diretta dalla Segreteria 5 In diretta dalla Segreteria

Ricerca avanzata >>>
Il testo argomentativo
Riconoscere e produrre testi di diverso tipo
di Rossini Simonetta - Didattica Laboratoriale >>> Percorsi laboratoriali
Gli alunni delle mie classi V da tempo lavorano sul testo argomentativo: il testo dove cioè si affronta un argomento, si esprime un?opinione a proposito e la si sostiene attraverso una serie di argomentazioni; alla fine si possono suggerire ipotesi di soluzione all'eventuale problema.
Hanno imparato a distinguere i diversi capoversi che lo compongono e soprattutto la funzione di ognuno di essi.

Ma come si scrive un testo argomentativo?
Partendo da uno schema ben chiaro a tutti.
I capoverso: presentare l'argomento da esaminare facendo capire a chi legge di cosa stiamo parlando.
II capoverso: esprimere la nostra opinione rispetto all'argomento (si può essere d'accordo o contrari...)
III capoverso: sviluppare gli argomenti a sostegno della nostra opinione.
IV capoverso: c.s.
ULTIMO capoverso: conclusione e proposte per la soluzione del problema.
La fase di produzione è quella che nei giorni scorsi mi ha divertito di più. Ho chiesto ai bambini di produrre da soli (senza che correggessi le loro brutte copie) il seguente testo: "Il tempo libero e la televisione".
Prima di tutto però è stato necessario " creare " l'argomento della nostra discussione e, soprattutto, fare in modo che ognuno si "creasse" un proprio punto di vista. Ho spiegato loro che la conoscenza "dell'argomento " di cui si parla, in genere si ottiene attraverso letture mirate ma soprattutto attraverso una partecipazione attiva ad una discussione finalizzata per la quale sono indispensabili ascolto attento e comunicazione verbale pertinente, chiara e comprensibile a tutti.
Abbiamo discusso l'argomento fuori dalla classe, in un salone dove tutti potevano si potevano guardare in viso; qualcuno si è portato anche il necessario per prendere appunti. Ovviamente sono state adottate le strategie necessarie a creare una situazione di ascolto positiva e la partecipazione anche di chi di solito tende ad intervenire meno.
Alla fine le cose dette sono state tante, ma tutti gli interventi sono stati indirizzati ad essere contenuti nelle aree indicate sopra.
Tornati in classe si è passati alla stesura del testo.
Passando tra i banchi, ho dato dei suggerimenti, ma non ho corretto, come facevo di solito, le loro copie.

Questo è il testo che ha scritto Giada.
La televisione.
I cap.La maggior parte dei bambini, oggi, trascorre il proprio tempo libero davanti alla televisione.
II cap. Secondo me, non fa bene stare troppe ore davanti alla televisione.
III cap. Stare troppe ore davanti allo schermo può provocare seri problemi alla vista.
IV cap. Molti bambini rinunciano ad uscire all'aria aperta: invece il sole fa bene alla salute e all'aperto si possono fare giochi che in casa sono pericolosi.
V cap. La tv inoltre trasmette programmi non adatti ai bambini: volgari e pericolosi. Confonde nella testa dei più piccoli la fantasia con la realtà: chi si crede Superman, chi Spiderman...
Ultimo cap. Consiglio alle mamme di stabilire un tempo preciso da passare davanti alla tv e consiglio ai bambini di lasciar stare i programmi che parlano di argomenti da grandi.
Giada

Il testo è molto semplice, quasi banale, ma quello di cui sono soddisfatta è che la bambina ha capito il senso del testo è ha usato in modo corretto i diversi capoversi.
Per quanto riguarda l'arricchimento dei contenuti e degli argomenti....CI STIAMO LAVORANDO SU.

Simonetta Rossini Docente 196° Circolo Didattico Via Perazzi 46 - Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional