Torna nella homepage
 
Numero: 5-gennaio 2009- Anno II   Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno: 17 Novembre 2018

Pubblicato da Sysform Promozione di Sistemi Formativi

Via Monte Manno 23 00131 Roma

Articolo 'L'uragano "novità"'  >>>
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Long Life Learning Long Life Learning
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale
In diretta dalla Segreteria In diretta dalla Segreteria
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Emergenza scuola 2 Emergenza scuola
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 5 Didattica Laboratoriale
Pagina In diretta dalla Segreteria 6 In diretta dalla Segreteria
Pagina Long Life Learning 8 Long Life Learning

Ricerca avanzata >>>
L'uragano "novità"
Come una novità riesce a mettere in crisi 20 anni di esperienza!
di Addolorato Cristina - Organizzazione Scolastica
Lo scorso anno scolastico, con le colleghe abbiamo dedicato il maggior impegno possibile nel creare un buon gruppo classe: iniziavamo con una "prima" di bambini di nazionalità diverse, alcuni con problemi caratteriali e provenienti da varie Scuole dell'Infanzia.
Alla fine dell'anno eravamo sostanzialmente soddisfatte e abbiamo iniziato questo nuovo anno scolastico abbastanza serene, pur consapevoli dell'impegno che ci viene richiesto da alcuni nostri alunni con disabilità e da altri con problemi di apprendimento.
Poi.....poi entriamo in crisi: ci chiama la psicopedagogista del nostro Circolo e ci dice che un nuovo bambino arriverà a breve da noi! La nostra reazione non è stata sicuramente tranquilla: un bambino, di cui sappiamo solo che è " parecchio vivace", viene probabilmente a minare quel delicato equilibrio che, con tanta fatica, eravamo riuscite a creare. Ma possibile che non si riesca mai a stare tranquille? Perchè proprio da noi?
E se questo bambino non andrà d'accordo con F., che è già di suo attaccabrighe? E se prenderà in giro L. per la sua disabilità? Figurati, L. che non accetta nessuna critica! E se avrà lacune nel programma di italiano e matematica?
Quando lo recuperiamo?
Quante domande! Troppe con nessuna risposta!
Un pomeriggio conosciamo i genitori di questo nuovo bambino: due persone ansiose di cambiare scuola al proprio figlio e che ci dicono :" Siamo sicuri che con voi nostro figlio si troverà benissimo!"
Cosa vuoi dire a due genitori che non ci conoscono ma ripongono in noi una tale fiducia?
Abbiamo risposto che...:"Si, sicuramente si troverà bene, ma deve rispettare le regole di comportamento, di convivenza con i compagni,ecc..." Insomma, abbiamo messo le" mani avanti".
Poi, un mattino arriva L., il nuovo alunno: più alto e più impostato rispetto alla norma, già mette in soggezione alcuni compagni che non gli arrivano neanche alle spalle!
Subito abbiamo organizzato un circle time perchè potesse presentarsi ai compagni e loro a lui.
Che fortuna!
Con alcuni condivide lo sport preferito, con altri le letture di scienze e con altri ancora i problemi con un fratellino più piccolo e ingombrante.
Dopo un'ora e mezza L. già chiacchiera tranquillo con tutti: di sicuro non ha problemi di socializzazione.
Sono passati due mesi da quel giorno e L. gioca un po' con tutti e, salvo future smentite, non sono sorte particolari incompatibilità.
Certo: non riesce a stare zitto e fermo per lungo tempo (ma neanche gli altri!) e spesso sono i compagni che gli ricordano le regole più importanti da rispettare.
Anche nella didattica non ci sono seri problemi: ha già fatto, più o meno, il programma svolto da noi.
L. è un bambino che suscita tenerezza: nella sua irrequietezza c'è tanto bisogno di affetto, considerazione e autostima.
Forse proprio per il suo essere un po' goffo e maldestro, a volte si isola da tutti, altre volte invece si mette al centro dell'attenzione, per far sapere che c'è, che anche lui è "capace".
Beh, le tante ansie iniziali si sono placate ed L. ha arricchito il gruppo classe con il suo interesse per le scienze, per la matematica e per i giochi da tavolo.
Evvai, anche questa volta siamo sopravvissute all'uragano "novità"!

Cristina Addolorato Docente 196° Circolo Didattico Via Perazzi 46 - Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional