Torna nella homepage
 
n. 25 settembre 2012
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:13 Novembre 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'La carta lascia spazio al mond... >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Dalla redazione 9 Dalla redazione
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Dedicato a te Dedicato a te
e-book novità e-book novità
L'intervista L'intervista
Long Life Learning Long Life Learning
Oltre a noi... Oltre a noi...
Orizzonte scuola Orizzonte scuola
Scuola & Tecnologia Scuola & Tecnologia
Sotto la lente Sotto la lente
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale

Ricerca avanzata >>>
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
La carta lascia spazio al mondo digitale
Spending Review e scuola
di La redazione - Dalla redazione
Proponiamo l'articolo di Marcella Sardo, apparso sul quotidiano online Corriereinformazione.it, che proponiamo ai nostri lettori, trattando un argomento a cui siamo molto attenti e che il mondo della scuola dovrebbe iniziare ad affrontare seriamente: IL PASSAGGIO DALLA CARTA AL DIGITALE!



Efficienza, efficacia ed economicità: questi sono i principi cardine che devono essere perseguiti dalla pubblica amministrazione secondo quanto previsto dalle normative italiane (L. 241/90 e seguenti) a prescindere dall'ambito di applicazione. Nello Spending Review firmato dal Governo Monti si è cercato di abbattere tutti gli sprechi e i costi inutili sperimentando nuove vie ma anche mettendo in pratica le best practies.
Attraverso queste lenti il Ministro all'istruzione, Alessandro Profumo, ha avviato una riforma dell'apparato scolastico andando a risparmiare sugli strumenti di lavoro e, al contempo, migliorare il sistema. "Il nuovo anno scolastico inizia sotto il segno della digitalizzazione e dematerializzazione dei processi e delle procedure amministrative" ha dichiarato.

La scuola si avvia verso la rivoluzione che la circonda e che, per certi versi, l'ha anche fagocitata: internet, le nuove tecnologie e i portali "Scuola in Chiaro" e "UniversItaly".
Dopo l'invio delle tracce degli esami di stato attraverso plichi informatici, l'obiettivo del Ministro è quello di abolire la carta stampata. Un'azione che non ha nulla di nuovo - è stata applicata in altre nazioni - ma che consente un notevole risparmio economico e una maggiore praticità nello studio.
Alcuni potrebbero definire l'azione un abominio ma, se l'editoria si è adattata alla rivoluzione culturale coniando e commercializzando gli e-book, perché la scuola non può trarne benefici?

Anche il nuovo concorso per i docenti (i cui termini saranno definiti con la GU del 23 settembre) prevede la verifica delle conoscenze informatiche, dunque, nessuno sarà più impreparato sull'argomento.

Il passaggio dovrà essere relativamente lento e assolutamente indolore e, dunque, le prime fasi i da affrontare saranno quelli burocratici: iscrizioni on-line, registri elettronici, rilevazione automatica delle presenze, pc in ogni classe, sms e pec per ridurre le bollette telefoniche e, naturalmente, ADSL.
Tutti i dati di studenti e docenti potranno essere contenuti in pen drive, DVD e hard disk per ridurre la quantità delle fotocopie e la mole di materiale da archiviare. Un risparmio non indifferente previsto già nello spending Review.

Una rivoluzione che sarà applicata con il "miglior risultato al minimo della spesa" che implica un sostanzioso investimento iniziale dal quale saranno tratti immediati vantaggi. Ecco il dettaglio delle spese in bilancio:

- Un PC in ogni classe di medie e superiori: Risorse per 24 milioni di euro per garantire un computer nelle 34.558 classi delle scuole medie e le 62.600 classi delle scuole superiori. L'obiettivo è quello di innovare la didattica quotidiana e i processi di apprendimento.

- Al Sud un tablet per ogni insegnante: Impegnati quasi 32 milioni di euro per 712 scuole in Campania (59.9%), 599 in Puglia (85.3%), 233 in Calabria (57.2%) e 584 in Sicilia (58.3%). Puglia, Campania, Sicilia e Calabria. Al momento le scuole interessante sono 2.128 (il 64,5% del totale).

- Aumentano le risorse per la gestione ordinaria: + 33% delle risorse per un totale di 240 milioni di euro dai servizi di pulizie alla tassa sui rifiuti, fino agli altri acquisti indispensabili per il lavoro di tutti i giorni.


I vantaggi dell'innovazione sono considerati sostanziosi e sostanziali ed è stato stimato che si può risparmiare ogni anno fino a 30 milioni di euro ma ulteriori modifiche possono essere suggerite e applicate con successo.
Il ministro ha spiegato che "è necessario portare a sistema le migliori esperienze già realizzate dalle scuole e i progetti sviluppati in questo senso dagli Enti locali. A cominciare, ad esempio, dai progetti realizzati dalla Provincia di Roma - illustrati dal Presidente Zingaretti nel suo intervento - per il risparmio delle spese telefoniche utilizzando VOIP e per il risparmio energetico. E anche l'esperienza del Comune di Firenze - di cui ha parlato l'Assessore Di Giorgi - per le iscrizioni integrate on line e le nuove App a disposizione delle famiglie.Inoltre, per quanto riguarda in particolare le iniziative già avviate da alcuni istituti scolastici, il ministro Profumo si è collegato con l'Istituto Majorana di Brindisi, che già da tempo utilizza registri elettronici, l'Istituto Fermi di Mantova, nel quale è già operativo il meccanismo di rivelazione automatica delle presenze e l'Istituto Desambrois di Oulx (TO), una scuola di montagna che svolge consigli di classe on line".

Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
Spending Review e scuola: la carta andrà lentamente in pensione per dare spazio al mondo digitale Spending Review e scuola: la carta andrà lentamente in pensione per dare spazio al mondo digitale
Legge sul procedimento amministrativo Legge sul procedimento amministrativo
Scuola in Chiaro Scuola in Chiaro
UniversItaly UniversItaly
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional