Torna nella homepage
 
n.23 maggio 2012
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:16 Novembre 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'La certificazione  delle  comp... >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 4 Didattica Laboratoriale
Pagina Dalla redazione 9 Dalla redazione
Pagina Orizzonte scuola 13 Orizzonte scuola
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Dedicato a te Dedicato a te
e-book novità e-book novità
L'intervista L'intervista
Long Life Learning Long Life Learning
Oltre a noi... Oltre a noi...
Orizzonte scuola Orizzonte scuola
Scuola & Tecnologia Scuola & Tecnologia
Sotto la lente Sotto la lente
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale

Ricerca avanzata >>>
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
La certificazione delle competenze
Una riflessione sul profilo culturale ed educativo del bambino alla fine della scuola Primaria
di Agolino Simona Loretta - Orizzonte scuola
Non esistono limiti, per quanto mi riguarda, né di età né di scuola, perché ognuno di noi costruisca il proprio percorso di vita.
La necessità fondamentale di conoscere, aprirsi e sperimentare sempre nuove esperienze formative deve accompagnare l'intera esistenza di una persona.

Nella vita scolastica, in ogni fascia d'età, occorre però saper stimolare l'individuo/l'alunno, cercando di tenere conto delle caratteristiche della singola persona e naturalmente delle sue capacità, per poi aiutarla a trasformarle in vere e proprie "competenze". Ed è per questo che tutti devono essere messi in condizione di poter acquisire competenze e, se necessario, recuperarle. Un soggetto deve essere sottoposto a continue stimolazioni educative, molto ricche e adeguate, soprattutto nei cosiddetti "periodi sensibili" dello sviluppo. Il processo educativo individuale ha inizio con la vita e solo con essa viene meno, e ogni giorno sperimentiamo, in modo continuo e dinamico, strepitose conquiste e possibili involuzioni, "dove nulla si guadagna una volta per tutte e nulla è perduto per sempre".

Partendo da queste mie considerazioni, ritengo il Primo Ciclo di istruzione, dai sei agli undici anni, un passaggio fondamentale per la costruzione del progetto di vita di ogni persona perché si forniscono le basi per affrontare tutte le esperienze positive o negative della vita. Ovviamente le basi possono avere caratteristiche più o meno positive, essere più o meno "potenzianti" e favorire (e non ostacolare) uno status "competente".

Un bambino è riconosciuto "competente" quando, facendo ricorso a tutte le capacità di cui dispone, utilizza le conoscenze e le abilità apprese per:
? Esprimere un parere personale, anche con spirito critico, sulle affermazioni in genere e formulare delle considerazioni per prendere una decisione;
? Distinguere i vari ambiti in cui è inserito, porsi in modo "logico" le varie questioni che incontra, senza mai perdere di vista il senso della realtà;
? Sapere interagire con l'ambiente naturale e sociale che lo circonda;
? Risolvere problemi che di volta in volta incontra nel suo percorso;
? Riflettere su se stesso, chiedendo quando occorre l'aiuto dell'adulto;
? Avere consapevolezza delle proprie capacità sia mentali che manuali;
? Avvertire interiormente la differenza tra il bene e il male, sulla base di una coscienza personale, e sapersi orientare nelle scelte di vita che deve affrontare;
? Essere disponibile a collaborare con gli altri e contribuire alla realizzazione di una società migliore.

Le competenze sono dunque la risultanza di esperienze, conoscenze e abilità sperimentate e acquisite nei vari percorsi educativi, e ogni docente, nel corso dei cinque anni, contribuisce a creare contesti di apprendimento affinché gli allievi acquisiscano nuove conoscenze (saperi ) e abilità (saper fare) ma anche modi di essere, di agire e di sapere agire in un determinato contesto. Il mix finale appunto dovrebbe aiutare il discente a costruirsi un patrimonio di ... competenze.

Attualmente nella scuola italiana è stato inserita la compilazione di un documento contenente la "Certificazione delle competenze" al termine della scuola Primaria, accompagnato dal "Documento di Valutazione " relativo agli apprendimenti disciplinari, alle materie obbligatorie e alla rilevazione degli obiettivi formativi proposti.

Personalmente ritengo di aver fatto un certo percorso con i miei alunni in questi cinque anni, non solo a livello didattico, cercando di fornire loro tutti gli strumenti per affrontare le diverse materie studiate insieme, ma anche di aver offerto loro tutta una serie di sollecitazioni educative che dovrebbero aiutarli ad essere capaci a fare, a stare, a risolvere situazioni...

Gandhi diceva "Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo".

Nella vita passano le mode e le persone e anche gli alunni ma molto spesso le idee restano, ed allora magari qualcosa che ho insegnato resterà loro.

E quindi io continuo (e continuerò) nel mio piccolo ad essere un'insegnante, in una semplice aula, di una remota scuola, di un qualunque luogo, e continuo a credere (e continuerò a credere) che possiamo anche cambiare e costruire un futuro desiderabile per noi e per i nostri alunni, cercando di renderli sempre più competenti sia a livello didattico che educativo, competenti ... per la vita.

Simona Loretta Agolino, Giurista, Docente presso la scuola"2 Ottobre 1870", I.C.Piazza Borgoncini Duca, Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
Certificazione delle competenze Certificazione delle competenze
Competenza: un concetto multiforme Competenza: un concetto multiforme
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional