Torna nella homepage
 
n. 26 ottobre 2012
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:23 Settembre 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'La nuova comunicazione generat... >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Orizzonte scuola 4 Orizzonte scuola
Pagina Scuola & Tecnologia 5 Scuola & Tecnologia
Pagina Dalla redazione 12 Dalla redazione

Ricerca avanzata >>>
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
La nuova comunicazione generativa
Notizie dal mondo web
di Riccardi Barbara - Orizzonte scuola

Alzi la mano chi non ha avuto mai "un incontro ravvicinato del terzo tipo con la Treccani", la più gettonata enciclopedia di quando eravamo piccoli.
Ricordiamo tutti "il rappresentante della Treccani bussa sempre tre volte", già la loro arma vincente? La tenacia seducente del loro prodotto informativo, utile per ricerche e quant'altro ai tempi di quando andavamo a Scuola.
Oggi la mitica Enciclopedia Italia ritorna in auge adeguandosi anche lei ai tempi con la sua offerta divulgativa/informativa direttamente sul Web.



Curiosando tra le varie tematiche troviamo anche un angolo interessante che si occupa della Scuola e dei suoi massimi fruitori: studenti, docenti e famiglie. Al suo interno qualcosa che fa al caso nostro, Juan Carlos De Martin, professore di Ingegneria informatica al Politecnico di Torino, spiega le ragioni del successo dei social network a partire dalle origini, la diffusione dei siti Web e la loro importanza, in quanto ormai sono entrati nel nostro quotidiano.
Cosa interessante, il Professore è stato coordinatore di COMMUNIA, la rete tematica di un Progetto finanziato dall'Unione Europea.



Il mondo della Scuola quindi non può più esimersi dal non essere aggiornato per se stesso e, a sua volta, per aggiornare i suoi fruitori sempre più attenti e coinvolti. "...se i nostri nonni si risvegliassero, troverebbero un mondo che è quello di 2001 nello spazio: l'interazione continua. Invece la scuola è sempre la stessa, con gli stessi banchi in formica verde" [...] "con la didattica che la scuola offre oggi, i giovani studenti apprendono con strategie tradizionali non più del 20% delle conoscenze che invece dovrebbero apprendere".
Questa la testimonianza di qualche docente di fronte alla reale situazione che si vive nelle Scuole e il difficile confronto con i nuovi studenti nativi digitali.

Profumo: "È urgente aprire le aule alle nuove tecnologie". L'annuncio del Ministro Profumo, che ad ogni classe, di tutte le Scuole medie e superiori del Paese, verrà assegnato un computer da utilizzare nelle lezioni quotidiane, dovrebbe rappresentare una vera e propria rivoluzione culturale, mirata soprattutto a innalzare i livelli di apprendimento degli studenti e a dotarli di conoscenze e competenze essenziali per operare scelte consapevoli per il loro futuro.
Senza cultura non può esserci sviluppo economico e sociale!!
Solo con una Scuola efficace ed efficiente, che garantisca un'adeguata preparazione culturale dei cittadini di domani, si può arrivare ad ottenere una ricchezza ad ampio raggio.
La Scuola come volano per proporre nuovi scenari sociali e nuove forme di conoscenze.
La Scuola come il mitico coltellino svizzero, a portata di mano tutto in uno.

Nel quotidiano "Italia Oggi" del 18 settembre: "gli insegnanti devono essere aggiornati sulle nuove tecnologie di comunicazione, modernizzando il loro profilo professionale. I nuovi insegnanti dovranno avere conoscenza della sitografia in ambito disciplinare e nelle biblioteche online a cui far ricorso per il proprio aggiornamento culturale e professionale, per l'uso dei media per la didattica e degli strumenti interattivi all'interno delle proprie classi...".

Esempio di trasmissione dei saperi tramite il Web è la proposta dell'Enciclopedia Italiana Treccani "RIPETITA" dove sono disponibili gratuitamente materiali per ripetizioni in autoapprendimento che possono essere liberamente utilizzati dagli utenti registrati come strumento di supporto allo studio e assistenza online di docenti specializzati.

In l'Estonia da settembre si è dato il via al Progetto "Proge Tiiger" che prevede l'introduzione nelle Scuole, partendo dai ragazzi di 7 anni, dei principi base dell'informatica, per un uso consapevole della tecnologia, creando requisiti semplificati necessari per evolvere gli studenti da normali consumatori a nuovi professionisti di software.
Per le prime 20 Scuole pilota, il governo ha previsto uno stanziamento di 70mila euro per i costi di formazione dei docenti e l'acquisto dei materiali didattici.
Certo è che dal '97 in Estonia le Scuole hanno iniziato ad investire nello sviluppo informatico e della Rete, allestendo laboratori informatici.

Interessante anche il sondaggio, pubblicato sul sito Banzai realizzato da Studenti.it, effettuato su 1.000 ragazzi, dal quale è emerso che i giovani chiedono alla Scuola maggiore integrazione con il mondo del lavoro e più tecnologia.

Queste dunque le attuali esigenze: pensare in maniera diversa, creare un'intelligenza nuova, con neuroni e bit collegati, con l'intento di ideare un mondo nuovo, cominciando ad occuparci "sul serio" della comunicazione generativa!!

Barbara Riccardi, docente IC Via Frignani - Spinaceto, Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
Treccani Treccani
Juan Carlos De Martin Juan Carlos De Martin
COMMUNIA COMMUNIA
RIPETITA RIPETITA
Cosa sta succedendo in Estonia Cosa sta succedendo in Estonia
comunicazione generativa comunicazione generativa
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional