Torna nella homepage
 
Numero: 5-gennaio 2009- Anno II   Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno: 23 Settembre 2018

Pubblicato da Sysform Promozione di Sistemi Formativi

Via Monte Manno 23 00131 Roma

Articolo 'La psicomotricita''  >>>
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Long Life Learning Long Life Learning
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale
In diretta dalla Segreteria In diretta dalla Segreteria
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Emergenza scuola 2 Emergenza scuola
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 5 Didattica Laboratoriale
Pagina In diretta dalla Segreteria 6 In diretta dalla Segreteria
Pagina Long Life Learning 8 Long Life Learning

Ricerca avanzata >>>
La psicomotricita'
Un'attività da non sottovalutare!!!
di Meligrana Francesca - Didattica Laboratoriale
In quest'articolo ho pensato di richiamare l'attenzione degli insegnanti all'attività psicomotoria che talvolta viene da alcuni colleghi accantonata o non abbastanza considerata, ponendo l'accento sull'importanza che riveste nella crescita del bambino in genere.
Come ben sappiamo la psicomotricità è una disciplina che si propone di aiutare lo sviluppo del corpo e di rafforzare le virtù psichiche ed intellettuali dell'essere umano, pertanto è considerata come un'educazione di base della scuola proprio perchè condiziona tutti gli apprendimenti prescolari e scolari.

Questi non possono giungere a buon fine se il bambino non è arrivato a prendere coscienza del suo corpo e a lateralizzarsi, a situarsi nello spazio, a controllare il tempo e se non ha acquisito una sufficiente abilità nella coordinazione dei suoi gesti e movimenti.
L'attività motoria aiuta il bambino nella crescita considerando tutte le aree di sviluppo: motoria, cognitiva, affettivo-relazionale e sociale.
Non dimentichiamo che la psicomotricità è un'esperienza naturale, è la forma privilegiata del bambino di stare al mondo, di rappresentarlo e conoscerlo, attraverso il piacere creativo del GIOCO e del MOVIMENTO appunto!
Il gioco psicomotorio segue tre momenti fondamentali di gioco, ognuno dei quali fa riferimento alle tappe di maturazione dello sviluppo del bambino:
- GIOCO SENSO-MOTORIO segue la MATURAZIONE MOTORIA;
- GIOCO SIMBOLICO per la MATURAZIONE AFFETTIVA;
- GIOCO delle attività di RAPPRESENTAZIONE per la MATURAZIONE COGNITIVA.

Approfitto di questo spazio per rinfrescare le idee circa alcuni giochi da proporre.
I giochi SENSO-MOTORI interessano:
- il corpo nella sua globalità, richiedono uno spazio possibilmente con materassi, spalliere, uno specchio, piani di salita e di discesa, palle colorate, tappeti, corde in cui svolgere attività caratterizzate da andature, corse, rotazioni, svolgimento di percorsi, consapevolezza del respiro, rilassamento e varie altre;
- la stimolazione sensoriale per lo sviluppo delle discriminazioni senso percettive, uditive e tattili, che richiede uno spazio come sopra e in più musica e le attività da svolgere riguardano la ricerca di colori e dei contrasti, voce, suoni, rumori con il corpo è possibile produrre e creare, ascolto della musica in armonia con i movimenti del corpo;
- l'organizzazione spazio-temporale che è finalizzata alla conoscenza dello spazio come forma, dimensione, posizione e del tempo come successione, durata e ritmo.

Il gioco SIMBOLICO attinge al mondo interiore del bambino e corrisponde al gioco di finzione, dove spazi, personaggi, ruoli, sono la proiezione dei desideri dei bambini, delle loro paure ed emozioni. I giochi più comuni sono giochi di distruzione e costruzione, di apparizione e sparizione, di inseguimento, di forza, di costruzione delle case e di personificazione.

Il gioco di RAPPRESENTAZIONE permette al bambino di mettere delle parole, dei segni concreti al suoi agire attraverso la verbalizzazione, il disegno e la costruzione.

In quasi tutte le scuole è presente una palestra o comunque uno spazio in cui è possibile svolgere attività di tipo motorio, i più fortunati hanno anche diverso materiale come tappeti, palle, spalliere, a questo è sufficiente aggiungere un po' di fantasia è il gioco anzi i giochi sono fatti!!! Buon lavoro

Francesca Meligrana 89° Circolo Didattico "C.Corradi"- Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional