Torna nella homepage
 
Numero: 4-dicembre 2008- Anno II   Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno: 24 Settembre 2018

Pubblicato da Sysform Promozione di Sistemi Formativi

Via Monte Manno 23 00131 Roma

Articolo 'Ma quante belle decine Madama ... >>>
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Long Life Learning Long Life Learning
Oltre a noi... Oltre a noi...
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale
In diretta dalla Segreteria In diretta dalla Segreteria
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Integrazione Scolastica 4 Integrazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 5 Didattica Laboratoriale
Pagina In diretta dalla Segreteria 6 In diretta dalla Segreteria
Pagina Long Life Learning 8 Long Life Learning

Ricerca avanzata >>>
Ma quante belle decine Madama Dorè
Un abaco rudimentale per l'apprendimento delle unità,decine,centinaia
di Messuri Adriana - Didattica Laboratoriale >>> Percorsi laboratoriali
Quante unità in una decina? Quante decine in un centinaio? Quante unità in un migliaio? E quante decine? E quante centinaia?...
Già alla seconda domanda i miei alunni cominciano a sbarrare gli occhi, alla terza spalancano la bocca come dinanzi ad una celestiale apparizione e, pupille rivolte in alto, annaspano alla ricerca della risposta giusta. E'chiaro che "la risposta giusta" presuppone una avvenuta comprensione che in questo caso manca e poiché, in generale, la matematica è caratterizzata da un collegamento sequenziale di prerequisiti (quindi nell'apprenderla si attua una comprensione a catena) è necessario, prima di procedere oltre, rafforzare i concetti di unità, decina, centinaio.
In questa fase dello sviluppo evolutivo di un bambino, l'astrazione formale è un' operazione mentale molto difficoltosa (Conferenze di epistemologia genetica J.Piaget) e diviene possibile solo se preceduta e accompagnata, nello stesso tempo, da una padronanza materiale della quale l'alunno potrà fare a meno soltanto quando sarà sicuramente...sicuro.
Sicuramente, allora, dovrò fare in modo che i bambini tutti, ma in special modo quelli in difficoltà di apprendimento (nelle due classi sono presenti due bambini diversamente abili e otto in difficoltà di apprendimento e tra questi due probabili discalculici), possano fruire di una metodologia che favorisca l'apprendimento di concetti così formali, astratti, rendendoli concretamente tangibili!
Abbandonati i fatidici B.A.M., la mia collega ed io ci siamo messe all'opera.
L'idea è stata proprio di Alessia, la nuova collega di sostegno (chi più di lei!)sempre molto attenta e fattiva: un abaco rudimentale realizzato con una scatola per scarpe, pasta a forma di tubetti, asticelle per spiedini, involucri interni degli ovetti Kinder (l'ovetto esterno di cioccolata non l'ho buttato!)e uova di plastica più grandi.
Abbiamo colorato i tubetti di pasta di blu (per rappresentare le unità), gli ovetti di plastica Kinder di rosso (per le decine) e le uova più grandi di plastica di verde (le centinaia).
Una volta costruito l'abaco è bastato impilare i vari elementi e voilà..si possono comporre le quantità numeriche ma..l'utilità di questo abaco consiste nella possibilità di "riempire" le decine con le occorrenti unità e le centinaia di altrettante decine!
Aspettiamo Pasqua per un uovo più grande da utilizzare per formare il migliaio...andrà bene anche di CIOCCOLATA!
Progettare, raccogliere, dipingere, forare, tagliare, impilare, operare: tutte azioni che hanno coinvolto i bambini sui piani motorio/operativo, intuitivo e logico oltre che, naturalmente,ludico.
MA CHE BEL LABORATORIO DI MATEMATICA, MADAMA DORE'!

Adriana Messuri Docente 196° Circolo didattico Via Perazzi 46 - Roma

Vedi il fotogallery
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
Vai alla Photogallery Vai alla photogallery
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional