Torna nella homepage
 
Numero: 3 -Febbraio 2008 -Anno I   Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno: 24 Settembre 2018

Pubblicato da Sysform Promozione di Sistemi Formativi

Via Monte Manno 23 00131 Roma

Articolo 'Podcast in classe'  >>>
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Editoriali Editoriali
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale
In diretta dalla Segreteria In diretta dalla Segreteria
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Organizzazione Scolastica 2 Organizzazione Scolastica
Pagina Integrazione Scolastica 3 Integrazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 4 Didattica Laboratoriale
Pagina In diretta dalla Segreteria 5 In diretta dalla Segreteria

Ricerca avanzata >>>
Podcast in classe
Dal pc al lettore MP3 passando per la didattica
di Giacobbe Marco - Didattica Laboratoriale >>> Percorsi laboratoriali
"Ed ora mettete via il libro, prendete il lettore MP3 e mettete le cuffie nelle orecchie!" - "A professo', l'ho lasciato a casa!"- "Lo hai dimenticato?, dobbiamo lavorare sulla tua organizzazione personale!".
Non avete letto male: si tratta proprio di un dialogo che potrebbe avvenire oggi e chi parla non è un docente desideroso di non lavorare, od un docente futurista, ma un insegnante contemporaneo che sperimenta l'uso di (quasi) nuove tecnologie nella didattica ordinaria.
Ma andiamo con ordine.
Prima erano i dischi in vinile, poi vennero le audio - cassette, soppiantate in seguito dai compact disc: ci si dirigeva verso un rimpicciolimento dello strumento per ascoltare audio (portabilità) e verso l'aumento del numero di tracce audio per supporto.
Ma l'avvento del MP3 (ora MP4), inteso sia come tipo di traccia, sia come lettore di tracce, è stata una vera rivoluzione. Il legame tra i vari aspetti della fruizione digitale è fortissimo: lettore MP3, pc e rete Internet costituiscono i punti forti di un circuito ininterrotto.
I nostri ragazzi e le nostre ragazze vivono sempre con le cuffiette del lettore digitale nelle orecchie, tanto da sembrarne un'emanazione, un prolungamento.
Uno strumento, dunque, che fa parte integrante della loro vita e che è capace di aggiungere efficacia a specifiche attività. Ma bisogna immaginare delle attività ricche di senso per loro e per i loro obiettivi di apprendimento.
Ecco dunque da cosa nasce l'attività laboratoriale del Podcast.
Prendiamo alcuni alunni che abbiano specifiche difficoltà di letto - scrittura, altri, disimpegnati,che hanno bisogno di motivazioni forti per partecipare a delle attività e potenziare le loro non scarse abilità, altri ancora che sono abbagliati dallo splendore manato dal pc e farebbero di tutto, purché lo possano usare.
Li facciamo girare un poco per la rete e gli facciamo conoscere un grappolo di siti importanti che pubblicano Podcast, cioè (scopriamo l'arcano) file MP3, in genere audio, ma anche video (specialmente MP4), in cui sono presenti i contenuti più disparati, dai programmi registrati delle radio (Rai), alle letture di testi più o meno famosi (Feltrinelli), da lezioni universitarie, a programmi messi su da singoli fruitori del web, appassionati di uno specifico argomento. Questi file sono, in genere, di libero acceso e sempre scaricabili per poterli ascoltare sui propri dispositivi. Tutti i dati tecnici sono nel file allegato e indiizzi nei link.
Prima glieli facciamo ascoltare sul sito, poi gli insegniamo a scaricare e installare un programmino gratuito che cerca autonomamente i podcast (dopo che gli si è dato l'indirizzo) e li scarica sul pc. Da qui in avanti il lettore MP3 la fa da padrone!
Felici di dominare tanta tecnologia, di aver una cosa nuova da fare e di non dover scrivere e leggere, piomba addosso ai ragazzi ed alle ragazze una subdola proposta che nasconde infinite possibilità di apprendimento:"Ragazzi e ragazze, piacerebbe anche a voi creare dei file audio simli e/o diversi e poi pubblicarli sul sito della scuola?" - "Ma come famo, a professo'?".
Sono caduti nella trappola: serve solo il tempo di tirare fuori un microfono ed un programmino gratuito per la registrazione ed il montaggio audio, che comincia la festa.
Inizialmente è tutto un gioco: parlare, registrarsi, risentirsi; quante battute e imitazioni e lazzi!
Ma basta che qualcuno, in genere uno dei meno dotati nella letto - scrittura, arrivi a leggere una mezza paginetta spiritosa (Benni?) un po' di volte, che la registri e si risenta leggere: fioccano le idee, dall'invenzione di storie alla realizzazione di interviste, alla programmazione di una rubrica personale.
È nata una forma di radio piccola ed in divenire, quello per cui il Podcast è nato: fornire un servizio radiofonico sempre disponibile al di fuori degli orari.
Ma la tecnologia non molla e la fase del montaggio si rivela un nuovo gioco in cui voci e musica possono essere modificate con fantasia, intrecciate e mescolate.
Si è aperto un nuovo spazio in cui la scuola ha assorbito un pezzo di vita ed ha cessato di essere troppo distante da essa. Questa attività, inoltre, può dare un contributo alla riscoperta dell'oralità e dell'ascolto come perni della comunicazione.
"A professo', ma poi me posso copia' i file che faccio nell'MP3 pe' falli ascorta' a casa?".

Marco Giacobbe SMS L. Di Liegro - Roma

In allegato
Che cos'è un podcast: uso, valore e finalità didattiche
Una serie di link a siti di supporto per l'attività di podcast
Un libro a schede per fare podcast in classe
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
Podcast Podcast
Rai, sito tv e radio Rai, sito tv e radio
Feltrinelli, sito con podcast dei propri autori Feltrinelli, sito con podcast dei propri autori
Radio svizzera italiana Radio svizzera italiana
Sito con elenco di podcast italiani Sito con elenco di podcast italiani
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional