Torna nella homepage
 
Numero: 1 -settembre 2009- Anno III   Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno: 15 Novembre 2018

Pubblicato da Sysform Promozione di Sistemi Formativi

Via Monte Manno 23 00131 Roma

Articolo 'Regole o non regole...questo è... >>>
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Long Life Learning Long Life Learning
Oltre a noi... Oltre a noi...
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale
In diretta dalla Segreteria In diretta dalla Segreteria
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 4 Didattica Laboratoriale
Pagina Oltre a noi... 5 Oltre a noi...
Pagina Dalla redazione 9 Dalla redazione

Ricerca avanzata >>>
Regole o non regole...questo è il dilemma
L'interiorizzazione delle regole passa necessariamente per la riflessione
di Messuri Adriana - Didattica Laboratoriale >>> Percorsi laboratoriali
E' oltremodo difficile, non tanto far sì che gli alunni imparino le regole, quanto mai che le applichino... tanto in matematica quanto (purtroppo) nella vita quotidiana!
Se quasi ci sembra "normale" che i ragazzi, oggi, attraversino la strada col rosso, che imbrattino i muri e sgomitino sul motorino, non deve risultarci strano che in un problema di geometria o un esercizio di aritmetica "dimentichino" di applicare una regola che avrebbe magari fatto loro risparmiare tempo e resa la cosa più facile!

Fondamentalmente,secondo me,le due cose hanno un'unica radice comune: il riconoscimento della regola come strumento facilitatore, sia nella vita di tutti i giorni, sia nei processi logico - matematici.

E' regola rispettare il semaforo e fermarsi col rosso...perché lo faccio? Perché sicuramente evito un incidente.

E' regola dare la precedenza ai pedoni sulle strisce... perché lo faccio? Perché tempo qualche mese e avrei svuotato l'intero quartiere dei malcapitati cittadini!

E' regola applicare, nell'eseguire le operazioni, le "proprietà" di queste ultime...non uccido nessuno se non lo faccio, ma rendo il mio lavoro più agevole, più veloce, lo FACILITO!

E allora...
Apprendimento meccanico o apprendimento riflessivo?L'apprendimento riflessivo presuppone ponderazione, considerazione attenta della cosa in esame o del processo applicato e l'interiorizzazione non meccanica, ragionata e consapevole dei processi apprenditivi stessi come ovvio procedimento.
Ben vengano le regole quindi ma "ragionate" e perciò, ogni qualvolta i miei ragazzi eseguiranno delle operazioni o risolveranno un problema, chiederò loro: quale regola hai applicato? Che cosa hai ottenuto applicandola? Avresti potuto evitarlo? Che cosa sarebbe successo?
Dalla riflessione guidata alla interiorizzazione il passo non è breve e forse neppure facile ma vale la pena tentare!

Adriana Messuri, Docente I.C. Via Perazzi 46 -Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional