Torna nella homepage
 
n.5 settembre 2010
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:19 Dicembre 2018 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
Articolo 'Se una comunità apre lo stesso... >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Long Life Learning Long Life Learning
Oltre a noi... Oltre a noi...
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 4 Didattica Laboratoriale
Pagina Long Life Learning 7 Long Life Learning
Pagina Dalla redazione 9 Dalla redazione

Ricerca avanzata >>>
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Se una comunità apre lo stesso libro, quando lo chiude è più unita
La sorpresa della lettura condivisa
di Pecci Debora - Didattica Laboratoriale >>> Percorsi laboratoriali
Ricordo ancora con piacere la giornata di lettura condivisa che abbiamo vissuto alla fine dello scorso anno scolastico. Per questo inizio d'anno, così impegnativo e sicuramente più faticoso -vista la situazione in cui ci troveremo a lavorare a causa della riduzione di personale- mi piace ricominciare con il pensiero di quella giornata che ci ha restituito il senso di fare scuola, di appartenenza ad una comunità che educa.

Librincontro, di cui vi ho già parlato più volte, e la Rete delle scuole e delle Biblioteche Scolastiche Multimediali Territoriali del IV e V Municipio di Roma, hanno organizzato la GIORNATA DELLA LETTURA CONDIVISA "Un giorno con Alice".


Sono stati coinvolti, bambini, famiglie, dirigenti, docenti, personale ATA e operatori scolastici, esperti, territorio e istituzioni, per ritrovarsi insieme attorno ad una storia: "Alice nel paese delle meraviglie" di Lewis Carroll, un classico della letteratura per l'infanzia.

Si tratta di trascorrere un'intera giornata alla scoperta di un libro, intorno al quale si trovano e si ritrovano bambini e adulti di un territorio.

Ha significato condividere la lettura tra persone di età diverse: ha avuto la funzione di far ritrovare in un posto familiare, la scuola o la biblioteca territoriale, persone che quotidianamente svolgono compiti diversi e necessari alla collettività, e che per un giorno esprimono e riscoprono il loro piacere alla lettura condividendolo con gli altri, creando una comunità più unita.

Pensate poi che la stessa cosa avveniva in molti istituti, in altri territori. Infatti condividevano l'evento il 141° C.D. "San Cleto", la S.S.S. 1° grado "F. Fellini", la S.S.S. 1° grado Via A. Tedeschi, l'I.C. Via Perazzi 46, l'I.C. "Uruguay", l'I.C. "A. Balabanoff", l'I.C. Via Casal Bianco, l' I.I.S. "B. Croce", il 109° C.D. "Piccinini", la Biblioteca Scolastica Multimediale Territoriale "Elisabetta Patrizi", la Biblioteca Scolastica Multimediale Territoriale "Rina De Liguoro", la Biblioteca Vaccheria Nardi, l'Associazione dei Genitori del 141° C.D.

Tutto è nato dall'esperienza positiva condotta il precedente anno scolastico con la lettura di Pinocchio al 141° C.D. "San Cleto". Il loro entusiasmo, trasmesso alla rete di biblioteche, ha messo in moto la macchina organizzativa.In tale occasione, nel plesso Podere Rosa si è svolto anche un laboratorio a tema rivolto agli adulti, condotto da Patrizia Sorba dell´Associazione dei Genitori del 141° C.D. Dalla loro esperienza abbiamo capito che bisognava coinvolgere in primo luogo i genitori presentando loro l'evento e le finalità che si prefiggeva:
? promuovere il piacere della lettura;
? rinsaldare gli obiettivi della rete ritenendo le scuole e chi vi opera sede e attori privilegiati di processi di scambio, di dialogo, di progettualità integrata con il territorio e le istituzioni. Che cosa abbiamo fatto?
Dopo aver organizzato una tabella oraria con le disponibilità dei lettori e un'altra con i tempi di ascolto dei vari gruppi classe, alle ore 9.00 è partita la lettura di Alice che si è conclusa alle 19.00, soltanto con le pause per la ricreazione e il pranzo!

Non posso dimenticare l'emozione sul volto dei genitori che si apprestavano a leggere a voce alta, il loro imbarazzo che poi si trasformava nel gusto di scoprire lo sguardo attento e stupito dei bambini, sorpresi di quegli adulti proprio bravi! E poi la curiosità di ascoltare la voce narrante di un collaboratore, del dirigente...
Al termine della giornata i bambini si erano impossessati del libro e lo leggevano a voce alta agli adulti!

Mi piace tornare con la mente a quel giorno per trovare l'energia per avviare questo nuovo anno scolastico, la stessa energia che voglio trasmettere il primo giorno di scuola ai miei alunni, perché ricordino il senso di appartenenza ad una comunità che in quella occasione hanno sperimentato in modo speciale.

Debora Pecci, Docente I.C.Via C.Perazzi, 46 - Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
Bookmark and Share

Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
Clicca sul libro per acquistare una copia dell'eBook
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional