Torna nella homepage
 
Numero: 3 -Febbraio 2008 -Anno I   Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno: 23 Settembre 2018

Pubblicato da Sysform Promozione di Sistemi Formativi

Via Monte Manno 23 00131 Roma

Articolo 'Un'idea presa al volo'  >>>
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Editoriali Editoriali
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale
In diretta dalla Segreteria In diretta dalla Segreteria
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Organizzazione Scolastica 2 Organizzazione Scolastica
Pagina Integrazione Scolastica 3 Integrazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 4 Didattica Laboratoriale
Pagina In diretta dalla Segreteria 5 In diretta dalla Segreteria

Ricerca avanzata >>>
Un'idea presa al volo
Organizzazione di "aule dedicate"
di Messuri Adriana - Organizzazione Scolastica
L'idea di "organizzare" uno spazio DEDICATO mi era piaciuta molto sin da quando, chiacchierando con il mio collega Marco, me l'aveva suggerita tra le righe....
Mi aveva detto: "Perché, noi docenti, ogni volta che parliamo di laboratorio pensiamo ad uno spazio fisico ben preciso e non consideriamo tutta la scuola un laboratorio?"
La frase mi aveva "solleticato" non poco....è vero, noi docenti per laboratorio consideriamo, giustamente, uno spazio fisico diverso dall'aula nella quale agiamo solitamente, ma perché non provare ad organizzare la nostra aula come LABORATORIO DEDICATO?

Insegno matematica su due seconde classi di tempo pieno ed il pensiero di poter avere un'aula dove tenere, pronti per l'uso, tutti gli abaci, la scatola dei B.A.M, la scatola dei Pesi&Misure, la linea dei numeri in bella vista e poi i libri, i quaderni dei bambini e..., e..., e...beh mi entusiasmava!
DETTO FATTO! (si fa per dire).
Le mie colleghe hanno accettato curiose, ma l'organizzazione la dobbiamo tutta a Paola, la nostra collega che ha curato tutto nei minimi particolari istruendo i bambini per il cambio e trasferendo tutti i materiali.
Nella prima aula si tengono le lezioni d'italiano, inglese, religione; nella seconda matematica, scienze geografia, storia.

Sul piano pratico è facilmente comprensibile il vantaggio: avere il materiale subito disponibile è gran bella cosa ma, soprattutto, devo dirvi che i bambini ne hanno tratto grande vantaggio dal punto di vista organizzativo perchè nell'ora del cambio devono rimettere a posto i quaderni nell'aula che lasciano, trasferirsi nell'altra portando con sé solo l'astuccio, consultare l'orario e approntare i quaderni per la nuova lezione. Inizialmente è stato difficile...disorientante per tutti! Sembravamo api impazzite in un alveare in fiamme!

Tempo un paio di mesi e cominciamo a calmarci un po': abbiamo un'aula sulle cui pareti spiccano belle lettere dell'alfabeto, i lavori dei bambini sulle difficoltà ortografiche e cartelloni scritti in inglese; nell'altra gli abaci in bella vista e su di una parete il planisfero riprodotto con le cartine geografiche!
Non abbiamo pensato però a come individuare le due aule ... avete qualche suggerimento?

Adriana Messuri Docente 196° Circolo Didattico Via Perazzi 46 - Roma
Aggiungi un commento
Sono presenti 0 commenti Visualizza tutti i commenti
Stampa Articolo Stampa articolo
Invia una opinione sull'articolo
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional