Torna nella homepage
 
Numero: 5-gennaio 2009- Anno II   Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno: 21 Novembre 2018

Pubblicato da Sysform Promozione di Sistemi Formativi

Via Monte Manno 23 00131 Roma

Pagina numero 2 >>>
Per visualizzare le sottoaree clicca sull'icona
Dalla redazione Dalla redazione
Long Life Learning Long Life Learning
Editoriali Editoriali
Emergenza scuola Emergenza scuola
Organizzazione Scolastica Organizzazione Scolastica
Integrazione Scolastica Integrazione Scolastica
Didattica Laboratoriale Didattica Laboratoriale
In diretta dalla Segreteria In diretta dalla Segreteria
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Pagina Emergenza scuola 2 Emergenza scuola
Pagina Organizzazione Scolastica 3 Organizzazione Scolastica
Pagina Didattica Laboratoriale 5 Didattica Laboratoriale
Pagina In diretta dalla Segreteria 6 In diretta dalla Segreteria
Pagina Long Life Learning 8 Long Life Learning

Ricerca avanzata >>>
Pagina Numero 2 - Area tematica Emergenza scuola
testatina emergenza scuola
Il ritorno dell'"anticipo"
Ovvero il bluff delle scelte della Famiglia
La legge 28 marzo 2003 n°53 (la "legge Moratti") aveva riportato alla ribalta, tra altri, il problema degli anticipi, soprattutto per quanto riguarda l'iscrizione alla classe prima della scuola elementare.
Infatti il legislatore stabiliva: "...possono essere iscritti al primo anno della scuola primaria anche le bambine e i bambini che compiono i sei anni di età entro il 30 aprile dell'anno scolastico di riferimento" indi per cui, per legge, è stato possibile, su richiesta volontaria delle famiglie, iscrivere bambini non ancora seienni alla classe prima delle nostre scuole elementari.
La questione diventa più intricata se volgiamo l'attenzione ancora più indietro, all'anno iniziale della Scuola dell'Infanzia; sempre la stessa legge aveva reso possibile anticipare l'ingresso ai bambini di due anni e ½ ,e sempre su richiesta volontaria delle famiglie. Prima d'allora nel nostro paese si era potuto rilevare una certa tendenza culturale ad anticipare le iscrizioni dei propri figli alla prima elementare da parte di un discreto numero di genitori; le ragioni sottese a tale scelta sono molteplici e di molteplice natura, ma resta il fatto che per molto tempo si è alimentato una sorta di sottobosco educativo gestito nello spazio interno della famiglia e sostenuto dal comparto scolastico privato, che ha dato il via in particolar modo al fiorire del fenomeno cosiddetto della primina.
Il termine, diminutivo di prima elementare sta qui ad indicare una specie di mini -percorso di apprendimento dei prerequisiti della le...
Emergenza scuola - di: Presutti Serenella vai al dettaglio....
Permettetemi di sognare
Divagazioni un po' ingenue e un po' idealiste di una mamma
Chi mi legge ormai da qualche numero, ha chiaro che sono una sognatrice idealista, che, pur vivendo nella realtà, non si piega alle sue logiche. Detto questo, mi si permetta di tradurre in parole ciò che credo pensi la maggior parte dei genitori, riguardo all'annoso problema dell'esagerata lunghezza...
Emergenza scuola - di: Paci Lucia Giovanna vai al dettaglio....
Solo un forte dissenso
Come tollerare la scomparsa del globale?
Sto partecipando all'ennesimo corso di aggiornamento sull'integrazione nella mia scuola.
La mia continua voglia di sapere e sperimentarmi mi porta a non farmi sfuggire possibili occasioni.
E infatti, nonostante non fossi proprio ispirata dallo psicodramma psicoanalitico sono riusci...
Emergenza scuola - di: Ruggiero Patrizia vai al dettaglio....
 

G.T. Engine Powerd by Innova Servizi Roma Via Appia Nuova 882- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional