Torna nella homepage
 
n.91 marzo 2019
Registrata presso il:Tribunale di Roma n. 63/2010 del 24/02/2010
Direttore responsabile Manuela Rosci
Oggi è il giorno:05 Dicembre 2019 Pubblicato da Sysform Editore - Iscrizione al R.O.C. n.19433 Sysform Editore - Via Monte Manno 23 00131 Roma
HomePage numero 91 >>>
SysForm Editore - editoria digitale per il mondo della scuola e della formazione
Sysform Ente di Formazione accreditato dal MIUR
Se vuoi realizzare il tuo giornale telematico... clicca qui
Sysforlearnig_facebook_4 colonne
Li bocciano tutti!
Così da 27 si passa a 15
"Sì, i docenti hanno detto che la classe non è un granché, non studiano, non gli va! E' un'età critica. Comunque il prossimo anno dovrebbe andare meglio. Li bocciano tutti quelli che non vanno. Così da 27 alunni si passa a 15. Dovrebbe andare meglio!"

La sala d'attesa dell'ambulatorio medico è affollata di persone più o meno influenzate. Alcuni conoscenti si incontrano e parlano delle questioni di ogni giorno. Inevitabilmente, le chiacchiere degli altri diventano svago per chi è da solo, catturando l'attenzione, soprattutto se si parla di scuola. E non è raro che se ne parli, visto che la maggior parte delle persone è per qualche motivo in contatto con l'istituzione scolastica direttamente (genitori, insegnanti, studenti) o indirettamente (nonni, zii). Il dialogo avvenuto tra due conoscenti mi ha colpito per l'asprezza degli argomenti con cui è stata, forse ingenuamente e inconsapevolmente, dipinta la scuola. "La classe non è un granché" apostrofa una comunità attribuendole scarso valore.
Sappiamo che all'interno delle scuole, ogni classe e sezione godono di una fama, solitamente in contrapposizione con le altre: quelli della 2F sono i più educati, quelli della 4H sono ingestibili, la 5F i più sfigati ... Questo potrebbe indurre a credere che avere una identità di gruppo, seppur negativa, sia meglio dell'anonimato. Non sono convinta; credo che l'identità di una classe permetta ai suoi membri di immedesimarsi, di connotarsi, solo se la percezione che se ne ha è positiva, non solo per loro ma anche per le famiglie: durante una riunione con i genitori, questi ultimi si fanno un'idea della vita scolastica del figlio orientata dal peso che i docenti danno alle parole che utilizzano. Non fa piacere a nessuno sapere che il proprio figlio vive molte ore al giorno con un gruppo che non è granché. La considerazione che se ne può ricavare è che questa valutazione non riguardi assolutamente il proprio figlio, quindi sarà necessario additare qualcun altro che sia conforme a questa definizione. Qualcuno potrebbe cercare di trasferire il proprio figliolo, indignato dalla situazione, attribuendo forse anche alla scuola l'incapacità di far rispettare le regole. I genitori degli additati, nella maggior parte dei casi, non partecipano mai alle riunioni perché possono solo difendersi o attaccare gli altri genitori. Il rischio così è che i momenti di confronto tra scuola e famiglia, indispensabili anche allo sviluppo della classe, siano vanificati perché il focus è su ciò che non va piuttosto che costruire insieme una rete, anche extrascolastica, di accettazione e non di esclusione. Il suggerimento, quindi, è che far circolare l'idea che la classe in cui si insegna non è un granché non salva i docenti e non risolve il proble...
Editoriali - di: Rosci Manuela
vai al dettaglio....

New sfoglia la rivista marzo 2019
New sommario marzo 2019
Registrazione_lettori_scuolapossibile
La festa del papà
Il ruolo paterno nella società di oggi
Il 19 marzo è la festa del papà: ma di quale papà stiamo parlando? Chi sono e come sono i papà di oggi? Come è cambiato il loro ruolo nella società moderna? Quale importanza riveste il tipo di relazione che creano con i figli?

Nella visione "classica" della psico...
Dedicato a te - di: Russo Raffaella
vai al dettaglio....
Copertina del libro edito da Longanesi
"Sperando che il mondo mi chiami"
Storia di un precariato di valore
Dopo aver letto il romanzo scritto da Mariafrancesca Venturo, docente, collega e amica, non ho potuto fare a meno di rivolgerle ...
L'intervista - di: Pellegrino Marco
vai al dettaglio....
barra didattica laboratoriale
iscrizione corsi 3 righe
Fumetti...amo
Linguaggio delle immagini e linguaggio verbale uniti nel fumetto
Il fumetto è un genere letterario considerato più dal punto di vista della fruizione che della "creazione" di storie proprie, eppure, al pari di ogni attività di storytelling, la ...
Didattica Laboratoriale - di: Calcagni Maria vai al dettaglio....
Esempio di doodle
Scuola ad Arte
I linguaggi espressivi nella didattica per competenze e inclusiva
In una scuola che mira a far raggiungere ai propri alunni delle competenze, e che punta all'inclusione, i linguaggi espressivi o non verbali devono essere fortemente incora...
Didattica Laboratoriale - di: Venerosi Pesciolini Elisabetta vai al dettaglio....
Immagine tratta da http://www.ildomaniditalia.eu/wp-content/uploads/2018/08/sogno.jpg
Tu, di che sogno sei?
Una proposta didattica da sperimentare nelle classi
C'è Marco che vuole diventare un dirigente della Microsoft e che per realizzare il suo sogno sa di dover parlare bene l'inglese, immagina di dover competere con molti altri aspira...
Didattica Laboratoriale - di: Pettinari Francesco vai al dettaglio....
Barra oltre a noi
Le tante facce del bullismo
Una risposta all'anonimato sociale e all'incompetenza emotiva
In ambito scolastico nel 2017 sono stati segnalati 207 episodi di violenza. A subire il bullismo sono più le femmine (20,9%) che i maschi (18,8%), mentre tra gli studenti delle su...
Oltre a noi - di: Lilla Claudia Patrizia vai al dettaglio....
libro Manu
Immagine tratta da https://www.youreduaction.it/wp-content/uploads/2015/09/adhd-your-edu-action.png
Non sono solo canzonette
Lettura e analisi di "Argento vivo" per riflettere sul ruolo delle agenzie educative
Il Festival di Sanremo unisce e divide: pochi dicono di seguirlo molti poi si ritrovano a parlarne.
Le canzoni sanremesi uniscono e dividono: "Non ci sono più le melodie d...
Oltre a noi - di: Pellegrino Marco vai al dettaglio....
Comprendere l'adolescenza
La questione dell'insegnamento e le risorse della comunicazione
Durante l'adolescenza si apprendono abilità che determinano cambiamenti decisivi riguardanti l'autonomia dalla famiglia e la capacità di imparare a correre dei rischi per affronta...
Oltre a noi - di: Rollo Tiziana vai al dettaglio....
barra inclusione
Immagine tratta da http://www.ponenteoggi.it/categorie/leggi-articolo/argomento/scuola/articolo/scuola-valorizzazione-delle-eccellenze-un-significativo-passo-in-avanti.html
Valorizzare le eccellenze in campo educativo
Principi di inclusione e di selezione: BES e non solo
Uno dei compiti fondamentali del sistema d'istruzione e formazione è quello di favorire il successo formativo degli studenti nonché di valorizzare le eccellenze, come stabilito dall' art. 34 della Costituzione. Con la legge n.1 del 2007 viene definito, per la prima...
Inclusione Scolastica - di: Battisti Claudia vai al dettaglio....
https://www.naturopatiacounseling.com/le-costellazioni-familiari-sistemiche-3/
La misura del sociale
Il sociogramma e la sociomatrice: strumenti in "relazione"

Nell'articolo di febbraio abbiamo visto come la sociometria rappresenti, in ambito scolastico, un valido strumento per conoscere le complesse dinamiche che si creano nelle varie fasi del ciclo vitale di un gruppo-classe. Essa permette, a noi docenti e/o a tutti coloro che hanno di fronte un gruppo organizzato e strutturato, di avere una mappa dettagliata delle relazioni interpersonali e di individuare lo status sociale...
Inclusione Scolastica - di: Ventre Angela vai al dettaglio....
barra orizzonte scuola
"Cosa fai tu e la tua classe per..."
La nuova sfida del consiglio dei ragazzi
"Cosa fai tu e la tua classe per più Cultura, più Paesaggio, più Bellezza, più Amicizia intorno a te": questa è la nuova sfida del consiglio dei ragazzi per questo anno scolastico.

Il consiglio dei ragazzi (vedi articolo su "La Scuola Possibile" del settembre 2014 "Le regole in classe sono uguali per tutti o diverse per ciascuno?") è un progetto che già da una decina di anni la mia scuola IC "Belforte del Chienti" di Roma porta avanti e c...
Orizzonte scuola - di: Ruggiero Patrizia
vai al dettaglio....
(Ri)partiamo dalle scuole... in musica
Le esperienze delle scuole "polo" regionali per il potenziamento musicale
L'Istituto comprensivo "via Padre Semeria" di Roma è tra le Istituzioni scolastiche statali individuate come scuole polo a livello regionale per la realizzazione di percorsi di potenziamento delle attività musicale e teatrale, di cui all'avviso pubblico D.M. 851/2017, art.20 e Nota MIUR prot.n.915 del 22/2/2018.
Tutto nasce dall'idea di diffusione connaturata nel Comitato nazionale per l'apprendimento pratico della musica che, sotto la guida del suo Presidente L...
Orizzonte scuola - di: Presutti Serenella
vai al dettaglio....
Insegnanti efficaci cercasi
Dalla visione del mito a quella più tecnica
Fino a non molto tempo fa sono stata un'insegnante guidata dall'ideale di perfe...
Orizzonte scuola - di: Melchiorre Simonetta
vai al dettaglio....
L'ISSN è l'acronimo di International Standard Serial Number, o Numero internazionale normalizzato delle pubblicazioni in serie.
Segui lascuolapossibile su Facebook
Seguici su Google Plus
Seguici su Twitter
Contattaci

Ricerca avanzata >>>
Stampa Uscita Stampa uscita
  Pag Argomento
HomePage   HomePage
Battisti Claudia Battisti Claudia 1 articoli
Calcagni Maria Calcagni Maria 1 articoli
La redazione La redazione 1 articoli
Lilla Claudia Patrizia Lilla Claudia Patrizia 1 articoli
Melchiorre Simonetta Melchiorre Simonetta 1 articoli
Pellegrino Marco Pellegrino Marco 2 articoli
Pettinari Francesco Pettinari Francesco 1 articoli
Presutti Serenella Presutti Serenella 1 articoli
Rollo Tiziana Rollo Tiziana 1 articoli
Rosci Manuela Rosci Manuela 1 articoli
Ruggiero Patrizia Ruggiero Patrizia 1 articoli
Russo Raffaella Russo Raffaella 1 articoli
Venerosi Pesciolini Elisabetta Venerosi Pesciolini Elisabetta 1 articoli
Ventre Angela Ventre Angela 1 articoli
n. 97 novembre 2019
n.96 ottobre 2019
n.95 settembre 2019
n 94 giugno 2019
n.93 maggio 2019
n. 92 aprile 2019
n.91 marzo 2019
n. 90 febbraio 2019
n. 89 gennaio 2019
n 88 dicembre 2018
n. 87 novembre 2018
n.86 ottobre 2018
n.85 settembre 2018
n. 84 giugno 2018
N. 83 maggio 2018
n.82 aprile 2018
n. 81 marzo 2018
n.80 febbraio 2018
n. 79 gennaio 2018
n.78 dicembre 2017
n. 77 novembre 2017
N. 76 ottobre 2017
n 75 settembre 2017
n.74 giugno 2017
n. 73 maggio 2017
n. 72 aprile 2017
n 71 marzo 2017
n.70 febbraio 2017
n 69 gennaio 2017
n 68 dicembre 2016
n 67 novembre 2016
n. 66 ottobre 2016
n.65 settembre 2016
n.64 giugno 2016
n.63 maggio 2016
n. 62 aprile 2016
n.61 marzo 2016
n.60 febbraio 2016
n.59 gennaio 2106
n.58 dicembre 2015
n.57 novembre 2015
n.56 ottobre 2015
n.55 settembre 2015
n. 54 giugno 2015
n.53 Maggio 2015
n.52 Aprile 2015
n. 51 marzo 2015
n. 50 febbraio 2015
n. 49 gennaio 2015
n.48 dicembre 2014
n.47 novembre 2014
n.46 ottobre 2014
n.45 settembre 2014
n.44 giugno 2014
n.43 maggio 2014
n.42 aprile 2014
n.41 marzo 2014
n.40 febbraio 2014
n.39 gennaio 2014
n.38 dicembre 2013
n 37 novembre 2013
n 36 ottobre 2013
n.35 settembre 2013
n.34 giugno 2013
n.33 maggio 2013
n. 32 aprile 2013
n. 31 marzo 2013
n. 30 febbraio 2013
n. 29 gennaio 2013
n. 28 dicembre 2012
n. 27 novembre 2012
n. 26 ottobre 2012
n. 25 settembre 2012
n.24 giugno 2012
n.23 maggio 2012
n.22 aprile 2012
n.21 marzo 2012
n.20 febbraio 2012
n.19 gennaio 2012
n.18 dicembre 2011
n.17 novembre 2011
n.16 ottobre 2011
n.15 settembre 2011
n.14 giugno 2011
n.13 maggio 2011
n.12 aprile 2011
n.11 marzo 2011
n.10 febbraio 2011
n.9 gennaio 2011
n 8 dicembre 2010
n 7 novembre 2010
n.6 ottobre 2010
n.5 settembre 2010
n.4 giugno 2010
n.3 maggio 2010
n.2 aprile 2010
n.1 marzo 2010
Almanacco inverno
Almanacco di autunno
1 -settembre 2009- Anno III
10- giugno 2009- Anno II
9- maggio 2009- Anno II
8-aprile 2009- Anno II
7-marzo 2009- Anno II
6-febbraio 2009- Anno II
5-gennaio 2009- Anno II
4-dicembre 2008- Anno II
3-novembre 2008- Anno II
2-ottobre 2008- Anno II
1 -settembre 2008- Anno II
6 -Maggio 2008 -Anno I
5 -Aprile 2008 -Anno I
4 -Marzo 2008 -Anno I
3 -Febbraio 2008 -Anno I
2 -Gennaio 2008 -Anno I
1 -Dicembre 2007 -Anno I-
Username
Password
Ruolo
 

G.T. Engine Powerd by Sysform Roma Via Monte Manno 23 -Roma- Web Content Manager Maurizio Scarabotti

Valid HTML 4.01 Transitional